Iscriviti

"Come sorelle", Ece Uslu incoraggia le donne a realizzare i propri sogni: "Bisogna sempre mantenere l’anima giovane"

Una delle attrici più famose della Turchia, Ece Uslu vive una vita serena nella sua tenuta a Urla ignorando questa grande popolarità. Col personaggio di Cahide, Ece ha conquistato l'Italia interpretando una madre coraggiosa che lotta per trovare le sue figlie.

Televisione
Pubblicato il 25 agosto 2020, alle ore 20:17

Mi piace
3
0
"Come sorelle", Ece Uslu incoraggia le donne a realizzare i propri sogni: "Bisogna sempre mantenere l’anima giovane"

Classe 1974, Ece Uslu è nata ad Izmir in Turchia, sotto il segno zodiacale della vergine. Considerata una delle più importanti attrici della Turchia, Ece Uslu vanta una carriera florida e piena di riconoscimenti. Entrata nel mondo dello spettacolo in giovanissima età, Ece è stata protagonista di moltissime fiction di successo che hanno permesso all’interprete di cimentarsi in ruoli molto variegati e di collaborare con artisti dalla fama internazionale: “Ho iniziato a recitare all’età di quindici anni, la mia carriera è progredita a piccoli passi. Ci sono stati momenti in cui ero molto stanca ma alla fine ho superato ogni ostacolo”.

Desiderata e richiesta da tantissime riveste, l’attrice tenta sempre di proteggere la sua sfera privata ma, per permettere al proprio pubblico di conoscere ogni lato della sua particolare personalità, è disposta a raccontare e condividere alcuni aspetti della sua quotidianità. Intervistata dal noto magazine turco Hürriyet Kelebek, Ece Uslu ha svelato dettagli molto rilevanti sulla sua vita professionale e personale partendo proprio dai legami famigliari: “Ho avuto una bella infanzia. Quando avevo tredici anni ho dovuto affrontare una forte mancanza familiare. Forse questa situazione mi ha dato una certa maturità. Nel corso del tempo ho imparato che siamo tutti soli, non c’è nessun altro oltre a te”.

Le problematicità della vita hanno rafforzato il carattere della talentuosa interprete che ha dovuto rialzarsi da sola dopo ogni caduta. Tale aspetto ha accentuato maggiormente la saggezza di Ece Uslu che ha imparato presto a difendersi da sola e ad essere onesta con sé stessa, al fine di conoscere i suoi limiti e cercare un modo per oltrepassarli: “Sono una persona che non può tollerare bugie e ingiustizie. Sono molto diretta, la gente sa sempre se mi piace o meno, se lo amo o no. È molto difficile confrontarsi e criticare se stessi. Solo quando sei onesto con te stesso puoi andare avanti”.

Nonostante la grande popolarità riscossa grazie alle sue continue apparizioni nel piccolo schermo, la determinata Ece Uslu non si è fatta influenzare dal potere della notorietà infatti l’attrice vive una vita molto semplice, contraddistinta dalle bellezza della natura e dall’affetto dei suoi amici a quattro zampe. Simpatica e solare, Ece trascorre le sue giornate nella propria tenuta a Urla, luogo che permette all’attrice di essere al riparo dai ritmi frenetici della città e di trovare la giusta serenità fuori dal set: “Le piccole cose mi bastano per essere felice. Il mio giardino, la mia piantagione di fiori, il mio gatto Yoda mi danno tanta energia e forza. Vorrei che tutti potessero andare a vivere dove li porta il cuore, ma sfortunatamente le condizioni e gli standard non rendono a volte possibili i nostri desideri”.

Fortemente legata ai posti in cui è cresciuta, l’amata interprete cerca sempre di recarsi nei luoghi in cui ha costruito i legami affettivi più importanti della sua esistenza. L’affascinante città di Izmir, conosciuta anche col nome di Smirne, ha fatto da cornice alla vita sociale dell’attrice che si reca lì ogni qualvolta sente la nostalgia di tornare indietro per ritrovare sé stessa: “È un privilegio nascere a Izmir, una città che non stanca le persone. Poiché è una città costiera, le persone sono solari, amichevoli e genuine. Continuo a incontrarmi con i miei amici e ricordo ancora i nostri giochi di strada”.

Nel corso della sua vita sentimentale, l’amore ha insegnato alla celebre attrice di distinguere tra vari aspetti ciò che è veramente fondamentale per far battere il suo cuore. Con maturità e coscienza, Ece Uslu ha trovato un equilibrio interiore capace di far capire all’attrice cosa desidera in una relazione e a comprendere gli errori delle storie passate: “L’amore è uno stato di energia. Noi non scegliamo nulla, sceglie il nostro subconscio. In ogni relazione, tutti abbiamo delle aspettative e quando queste non vengono soddisfatte, la relazione può ammalarsi. In passato ho avuto delle relazioni e oggi, quando mi chiedo se fosse vero amore, posso dire a me stessa che non lo era”.

Alla domanda relativa alla possibilità di costruirsi una famiglia e avere dei figli, Ece Uslu ha risposto con grande naturalezza dimostrando la sua ragionevole capacità di affrontare qualsiasi argomento con maturità, anche quello più delicato: “Quando avevo 30 anni, ho desiderato di sposarmi e di avere un figlio, anche gli ormoni mi influenzavano. Oggi penso che queste non siano più delle priorità. Su questo tema c’è una certa pressione sociale invece ogni persona dovrebbe interrogarsi e capire cosa desidera il proprio cuore”.

Il tema della maternità è molto caro alla talentuosa attrice che è spesso chiamata ad interpretare ruoli di donne che combattono tanto per proteggere i propri figli. Nella fiction “Come sorelle”, Ece Uslu ha dato vita al peculiare personaggio di Cahide Esen: una coraggiosa madre che ha lottato contro il perfido Cemal Karalar per poter ritrovare le sue tre figlie e permettere loro di vivere una vita felice. Vittima di un errore giudiziario, maestrato furbamente dal cognato, Cahide è stata condannata per l’omicidio di suo marito Mehmet Karalar avvenuto per mano del fratello. Uscita dal carcere, la donna riesce a mettere in ordine ogni tassello della sua vita e a vincere la battaglia contro Cemal.

In una lunga intervista diretta dalla rivista turca Hayat, l’attrice ha svelato di nutrire un forte affetto nei confronti di Cahide in quanto, grazie a questa interpretazione, ha avuto la possibilità di provare sentimenti mai vissuti prime cosi da assimilare nuovi insegnamenti e custodire emozioni capaci di migliorare la propria persona: “Non mi sono né sposata né ho avuto figli, ma se l’avessi fatto e se fossi stata Cahide avrei assunto ogni sua decisione, anche quella più complessa. Sono rimasta molta colpita quando ho letto la sua storia”.

Apprezzata anche per la sua bellezza fine ed elegante, Ece Uslu incoraggia continuamente le donne a realizzare i loro sogni e a cercare sempre il coraggio per emergere in un mondo in cui vige ancora la disparità di genere. Ogni donna non dovrebbe mai avere paura del tempo che passa perché si può essere belle e affascinanti in qualsiasi età, soprattutto se si coltiva la bellezza dell’animo: “L’importante è non perdere la forza interiore. Il nostro corpo sta invecchiando, ma mantenere la nostra anima giovane e vigorosa è nelle nostre mani”.

Infine, la dolce Ece Uslu ha concluso l’intervista con una profonda riflessione su tematiche sociali che meritano molta attenzione. Le parole dell’attrice sono rivolti a tutti i popoli che dovrebbero custodire con più cura le bellezze del mondo rispettando l’ambiente e tutti gli esseri viventi che ci abitano. In una società in cui si fa fatica ad accogliere le diversità, Ece Uslu invita ogni Paese a riflettere su ciò che conta veramente ovvero il bene dei propri cittadini, la tutela della dignità e di ogni forma di libertà: “Mi spaventa il fatto che il mondo sia diventato un luogo in cui le persone non si capiscono e si scontrano, in cui l’ambiente è inquinato e le risorse naturali vengono consumate in modo ingiusto. Spero in una vita futura che sia in pace con la natura e libera dalle dinamiche del consumismo”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - Grazie al ruolo di Cahide, l'attrice turca Ece Uslu ha conquistato il cuore del vasto pubblico di casa Mediaset che ha molto apprezzato le alte qualità comunicative dell'interprete. Ece ha dato vita al personaggio centrale della fiction "Come sorelle": l'intera trama parte proprio dall'obbiettivo di ricostruire una famiglia spezzata fortemente compromessa dalle cattiverie dell'antagonista. La forza e l'amore materno di Cahide sono elementi che contraddistinguono l'animo di ogni madre che di fronte alla felicità, ai bisogni e alla protezione dei propri figli, sono disposte a sacrificare anche sé stesse.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!