Iscriviti

"Come sorelle", Burak Çelik parla della sua carriera: "La recitazione non può essere ridotta alla bellezza del viso"

Vincitore del "Best Model of the World", la carriera di Burak Çelik inizia nel mondo della moda: nonostante il grande successo riscosso, l'attore turco ha deciso di abbandonare quella strada per seguire la sua vera passione ovvero la recitazione.

Televisione
Pubblicato il 24 agosto 2020, alle ore 15:43

Mi piace
4
0
"Come sorelle", Burak Çelik parla della sua carriera: "La recitazione non può essere ridotta alla bellezza del viso"

Classe 1992, Burak Çelik è nato a Istanbul sotto il segno del Cancro. Fin da bambino, Burak sognava di diventare un attore cosi la sua passione lo ha portato a frequentare il Sadri Alışık Cultural Center, luogo in cui il famoso interprete turco ha costruito le basi della sua florida carriera. Concluso il percorso accademico, nel 2013 Burak viene notato principalmente per la sua bellezza al tal punto da vincere i titoli di “Best Model in Turkey” e “Best Model of the World” nello stesso anno: il concorso ha visto la partecipazione di 56 modelli provenienti da 42 diversi Paesi.

Alto un metro e novanta, fisico atletico e occhi color ghiaccio che catturano subito l’attenzione, Burak decide di allontanarsi dal mondo della moda: all’apice del successo, il giovane modello comprende che la bellezza non è tutto ciò che possiede e, spinto dal desiderio di realizzare quel sogno che li faceva battere il cuore da piccolo, sceglie di cambiare strada. Con la speranza di trovare qualcuno che credesse nelle sua qualità, Burak incontra casualmente il famoso manager Ataberk Oral che lo ha incoraggiato a presentarsi in vari provini e a non mollare mai. Sarà il regista Murat Saraçoğlu a dargli una grande opportunità: Burak viene scritturato per il ruolo di Serdar Kilicoglu nella serie televisiva turca “Karakul”, in cui ha recitato fino al 2016. Tale incarico ha permesso al talentuoso attore di continuare l’ascesa sul piccolo schermo cosi da prendere parte in diverse fiction di successo. Grazie al personaggio dell’affascinante falegname Mahir Denizhan in “Come Sorelle”, la carriera di Burak Çelik ha assunto un maggior prestigio: in Italia, la fiction ha conquistato il vasto pubblico di casa Mediaset che ha offerto ai telespettatori la possibilità di conoscere attori dal talento unico.

Intervistato dal magazine turco Hürriyet Kelebek, il famoso attore ha parlato della sua famiglia alleggerendo per un attimo la sua riservatezza: “Sono cresciuto in una famiglia di tre figli. Ho avuto una buona infanzia, i nostri legami familiari sono molto forti. Passavo le giornate per strada, ero uno di quei bambini che uscivano la mattina e tornavano a casa durante la preghiera della sera”.

In relazione alla sua carriera, un argomento molto importante trattato dall’attore è il tema della bellezza che spesso viene considerata un mezzo per accelerare il successo (soprattutto nel mondo dello spettacolo) a discapito della meritocrazia: “La bellezza può essere un vantaggio, ma recitare non è un lavoro da fare per caso o da soli. La recitazione non può mai essere ridotta alla semplice bellezza del viso”.

In una società ricca di stereotipi, il giovane attore ha raccontato le difficoltà che tenta di superare per non essere considerato solamente il ragazzo dal bellissimo aspetto: “Uno dei miei più grandi obiettivi è essere ricordato non solo per l’aspetto, ma anche per il talento. Voglio sempre fare di meglio e di più. Nella vita è necessario lavorare duro, sacrificarsi e concentrarsi su sé stessi. Non credo che nascondersi dietro la bellezza possa durare a lungo”.

Naufragata la sua storia d’amore con la modella Ayşenur Özkan, Burak ha dichiarato di essere single: “In questo momento, non c’è nessuna donna nella mia vita perché sono concentrato sul mio lavoro. L’amore non è qualcosa da pianificare, si trova vivendo”.  Nonostante la sua alta discrezione al riguardo, l’attore non ha nascosto che tra i suoi futuri progetti professionali c’è pure spazio per formare una propria famiglia: “Mi piacerebbe interpretare qualsiasi ruolo che possa espandere i miei limiti. Questo può essere un teatro o un musical. Per un attore è un grandissimo piacere trasmettere emozioni dal vivo al proprio pubblico. Inoltre, posso dire che sogno una famiglia felice”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - E' molto interessante ascoltare il discorso sulla bellezza affrontato da Burak Çelik che, nonostante sia grato alla visibilità offerta dai vari concorsi a cui a preso parte, si è molto sacrificato per dimostrare di possedere tante altre qualità che vanno oltre il suo aspetto fisico. Per tale ragione, il coraggioso attore ha scelto di abbandonare una strada certa per proseguire in una totalmente incerta ma indispensabile per realizzare il suo sogno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!