Iscriviti

Ciao Darwin 8, Povia definisce l’utero in affitto un mercimonio. Luxuria ribatte: "Davanti alle menzogne non ci sto!"

Uno scontro prevedibile quello a cui abbiamo assistito nella seconda puntata di "Ciao Darwin 8", Povia e Luxuria hanno commentato la delicata questione dell'utero in affitto.

Televisione
Pubblicato il 23 marzo 2019, alle ore 11:11

Mi piace
6
0
Ciao Darwin 8, Povia definisce l’utero in affitto un mercimonio. Luxuria ribatte: "Davanti alle menzogne non ci sto!"

Durante la seconda puntata di “Ciao Darwin 8” si sono scontrate le fazioni “Family Day” contro “Gay Pride“, la prima capitanata dal cantante Povia, l’altra da Vladimir Luxuria. Facile pensare che ben presto sarebbero nati scontri sui diversi punti di vista, anche se in molti hanno apprezzato il modo civile con cui i due capitani di squadra hanno gestito i vari dibattiti.

Quella che ha avuto più risonanza è stata senza dubbio la questione sull’utero in affitto, con le visioni diametralmente opposte delle due fazioni. Povia ha preso la parola e si è dimostrato totalmente contrario a tutto ciò e le sue parole non hanno lasciato alcun dubbio su come la potesse pensare a riguardo.

I capitani Povia e Luxuria dicono la loro sull’utero in affitto

Sono contro, assolutamente contro, a quella vergognosa pratica dell’utero in affitto che succede anche tra persone famosissime come Elton John e Ricky Martin. Con questa pratica si sfruttano due donne, una bella e sana per inseminarla a cui viene poi tolto l’ovocita per darlo ad una disgraziata del Terzo Mondo che partorisce e vende il bambino. È mercimonio, è compravendita. I bambini non si toccano!”, esordisce così Povia, scatenando però il dissenso dei suoi dirimpettai del “Gay Pride”.

Ben presto, Vladimir Luxuria fa sentire la sua voce e non certo per sostenere Povia, ha infatti ricordato che sono tante le coppie eterosessuali che si affidano a questa pratica: “Non ci sto! Davanti alle menzogne non ci sto! Io sono contraria all’utero in affitto, che praticano coppie etero che vanno in India. Qui sfruttano le donne che vivono in povere condizioni. Io sono a favore di quelle donne che lo fanno come atto d’amore”.

Il “Gay Pride” vince sul “Family Day” con ottimi ascolti

Sul web ognuno ha detto la sua, ma tutti si sono trovati d’accordo nell’affermare che i capitani delle due compagini abbiano sempre usato un tono pacato e civile, con grande delusione di chi sia aspettava invece una guerra fatta di urla e brutte parole, come purtroppo si era visto in passato.

Alla fine a vincere la seconda puntata di Ciao Darwin è stata la categoria “Gay Pride“, e anche Paolo Bonolis, insieme a Luca Laurenti, ha vinto su Carlo Conti: “Ciao Darwin 8” ha portato a casa il 21,8% di share contro il 18,6% de “La Corrida“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - "Ciao Dawin 8" di Paolo Bonolis e Luca Laurenti batte quindi "La Corrida" di Carlo Conti. Sicuramente due generi completamenti differenti, anche se nello spettacolo leggero di Bonolis e Laurenti c'è stata occasione di parlare di argomenti non certo "leggeri", sempre con rispetto e garbo e questo mi è molto piaciuto!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!