Iscriviti

Che Tempo Che Fa, Michael Bublé parla della malattia del figlio: "Mi sento di m***a"

Il celebre cantante Michael Bublé è stato ospite dell'ultima puntata del talk show di Rai 1 "Che Tempo che Fa", dove dopo aver cantato un brano del suo ultimo album, ha parlato della malattia del figlio.

Televisione
Pubblicato il 5 novembre 2018, alle ore 10:43

Mi piace
5
0
Che Tempo Che Fa, Michael Bublé parla della malattia del figlio: "Mi sento di m***a"

Il celebre cantante Michael Bublé  stato ospite dell’ultima puntata del talk show condotto da Fabio Fazio “Che Tempo che fa”, dove dopo aver promosso il suo nuovo album “Love”, facendo un’anticipazione graditissima, si è lasciato andare a delle confessioni davvero molto toccanti ed emozionanti.

Un’intervista davvero surreale quella rilasciata da Michael Bublé, che tende sempre a spostare il focus dell’intervista non su se stesso ma sugli altri, perché da quando la sua vita è stata travolta dalla malattia del figlio, i valori e le priorità cambiano, la prospettiva stessa della vita si modifica, facendo vedere tutto con occhi diversi. 

Michale Bublé rivela le sue necessità  

Le origini di Michael, come ha ricordato Fabio Fazio, sono italiane, suo nonno Demetrio, 92 anni, è di Preganziol, una zona piegata dal maltempo, tanto che durante lintervista non si può non fare cenno al dramma vissuto da tantissime famiglie piegate dalle avverse condizioni metereologiche di questi ultimi giorni, che in Sicilia ha causato anche la morte di 9 persone. 

Michael mostra ancora una volta la sua grande sensibilità dicendo: “Ti chiedono mai come stai tu?” – poi aggiunge – “Perché a me interessa, sai?“. Anche se nessuno sembra mai interessarsi veramente alla risposta. Poi Fabio chiede come stia oggi il cantante dopo la malattia del figlio – che è guarito da una grave patologia – e a tal proposito dice: “Visto quello che è successo, sono davvero diverso” – poi aggiunge – “Che ti devo dire? Mi sento di m***a“.

Con grande umiltà poi Michale dice rivolgendosi al pubblico: “Non dovete applaudirmi, se non volete, se non dico delle cose interessanti. Sai di cosa ho bisogno nella vita? Ho bisogno di questo tipo d’amore, dell’amore del pubblico“. Insomma il messaggio che il cantante lancia è quello di dare importanza alle persone più di ogni altra cosa, infatti chiede ad una persona del pubblico: “Che lavoro fai, tu? Sì, tu con gli occhiali. Non sarebbe bello, se domani andassi al lavoro e tutti ti applaudissero?“. 

Poi sulla questione del presunto ritiro dalla scena, chiarisce che in realtà quelle erano state parole dette circa due anni fa, in un momento di grande dolore per la malattia del figlio. Dichiarazioni poi riprese da un giornalista senza scrupoli che le ha fatte uscire come fossero recenti, dunque nessuna paura, Michael continuerà a cantare per la gioia di tutti noi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Michael Bublé oltre ad essere un artista straordinario è anche una persona meravigliosa. Inutile negare che amo le sue canzoni, che infondono davvero tanta serenità, ma lasciano trasparire anche il grande calore e cuore di questo artista, che dopo la malattia del figlio ha completamente rivisto la scala dei suoi valori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!