Iscriviti

C’è posta per te, Marinella e Calogero: i siciliani indignati hanno sottolineato che l’uomo vive su un altro pianeta

La storia di Calogero e Marinella, padre e figlia, ha suscitato veementi reazioni sui social da parte del pubblico, soprattutto siciliano: la mentalità retrodata dell'uomo ha scatenato vaste polemiche.

Televisione
Pubblicato il 22 gennaio 2018, alle ore 09:32

Mi piace
8
0
C’è posta per te, Marinella e Calogero: i siciliani indignati hanno sottolineato che l’uomo vive su un altro pianeta

A “C’è posta per te” è andata in onda una storia proveniente da un passato mai estinto: l’onore di una famiglia manomesso dalla relazione della figlia, teatro della vicenda Licata, in Sicilia. Marinella aveva contattato Maria De Filippi per riallacciare i rapporti con papà Calogero che l’ha ripudiata 10 anni fa alla scoperta che frequentava un uomo sposato: la ragazza all’epoca fuggì di casa terrorizzata dalla reazione del padre.

Marinella ha chiesto perdono, il padre inflessibile: “E’ scappata dalla vergogna e dal disonore che ha portato in casa mia. Dalle mie parti con quello che ha fatto non c’è perdono. Le offese da noi non si dicono. Non siamo a Centro o Nord Italia, da noi ci teniamo ancora a certe cose. Dalle nostre parti l’abito bianco si usa per le verginelle. Giù in Sicilia si usa ancora così”.  Un immagine della sua terra decisamente desolante.

La conduttrice ha cercato di mutare il pensiero dell’uomo del medioevo ma Calogero ha continuato affermando che la figlia non si era messa con una persona “scapola”, era un padre di famiglia e che, oltrettutto, la moglie era andata nel loro negozio facendo una scenata. “Poi lui le ha dato un calcio nel sedere e mia figlia è tornata. Quando Adamo ed Eva sisi sono raccolti la mela nel paradiso del diavolo, Dio li ha cacciati” parole testuali.

Maria, col sorriso sotto i baffi, ha spiegato che, la celebre storia biblica, non è proprio confacente, non le risulta che uno dei due abbia chiesto perdono e, del resto, chissà cosa sarebbe successo se lo avessero fatto.  Il padre ha ricordato che erano una famiglia sacra, avevano una cavalla, adesso non c’è più, ha fatto trovare la testa della povera bestia sul cuscino di quell’uomo, roba da brividi. Maria ha quindi chiesto se in Sicilia il peccato d’onore sussiste per sempre visto che c’è tanta gente che non la pensa più in tale modo.

Sui social molti siciliani indignati hanno sottolineato che Calogero vive in un’altra dimensione spazio-temporale, che la Sicilia non è più questa e che se avesse avuto due figlie come le Rodriguez si sarebbe sparato.

Calogero all’inizio non intendeva accettare l’invito, aveva cambiato idea per testare di persona se la De Filippi fosse veramente la donna della Pace. Incredibilmente il padre ha deciso di aprire la busta, Marinella, stupita, è immediatamente corsa ad abbracciarlo: il signore è rimasto rigido, quasi paralizzato. Calogero, col volto di cera, non l’ha mai guardata in faccia: chissà se si sono mai rivisti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Incredibile pensare che nel 2018 qualcuno possa ancora nutrire pensieri similari a quelli di Calogero: nessun errore vale il rapporto con una figlia, e uno sbaglio di gioventù non può certamente pregiudicare l'amore. Visto lo sguardo e il comportamento del padre non credo che i due abbiano ricucito il rapporto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!