Iscriviti

C’è posta per te: madre e figlio si abbracciano dopo 45 anni. Maria De Filippi protegge la loro privacy

Un uomo abbraccia per la prima volta la madre, che dopo la nascita lo aveva dato in affido. L’intervento di Maria De Filippi impedisce alla donna di raccontare episodi troppo privati della loro storia

Televisione
Pubblicato il 27 gennaio 2019, alle ore 14:02

Mi piace
18
0
C’è posta per te: madre e figlio si abbracciano dopo 45 anni. Maria De Filippi protegge la loro privacy

Terza puntata di questa stagione di C’è posta per te e nuovo trionfo auditel per Maria De Filippi, che ha sbaragliato la concorrenza del programma di Amadeus, Ora o mai più, tenendo incollati su Canale 5 quasi 5 milioni e mezzo di spettatori, contro i 3 milioni che hanno seguito la trasmissione di Rai Uno.

Come sempre emozioni e lacrime per i telespettatori del famoso people show targato Mediaset, in particolare per la storia di Maria Rosaria e Antonino, madre e figlio, che si sono potuti abbracciare dopo ben 45 anni.

Antonino, arriva in studio con Gennaro e Giusy, due dei suoi 4 figli. Ha scritto alla redazione del programma perché vorrebbe conoscere la sua madre biologica, che non ha mai conosciuto e di cui sa solo nome e cognome. L’uomo, dopo aver vissuto per anni con Gennaro e Giuseppina, i suoi genitori adottivi che lo hanno cresciuto con amore, scopre di avere un cognome diverso quando arriva il postino per recapitargli l’invito a presentarsi alla visita di leva militare.

I suoi sospetti, che ci sia qualcosa di strano nella sua vita, anche perché da piccolo gli amichetti gli ripetevano “tu sei il figlio della Madonna”, restano inascoltati, anche per evitare sofferenze ai suoi genitori adottivi. Alla morte di quest’ultimi, Antonino scopre la verità, ovvero che sua madre, subito dopo il parto, decise di affidare il figlio alle cure di Gennaro e Giuseppina. Ma solo in occasione di un recente infarto, Antonino decide di scrivere a C’è posta per te, per cercare di abbracciare la sua vera mamma.

Antonino, appena ha la possibilità di parlare con sua madre Maria Rosaria, esprime quello che è stato il suo dubbio per 45 anni: “perché mia madre mi ha abbandonato?”. L’uomo vorrebbe avere un rapporto con la madre, che, dal suo canto, vorrebbe spiegare le ragioni che l’hanno spinta ad affidarlo ad un’altra famiglia.

Interviene Maria De Filippi, ovviamente a conoscenza dei dettagli della storia, che stoppa la donna, rimandando i chiarimenti alla sfera privata, perché, spiega: “ci sono delle spiegazioni che sono un po’ troppo vostre”. Dalle parole della donna si carpisce che la sofferta decisione fu presa per garantire un futuro migliore al proprio figlio.

“Io non l’ho abbandonato”, le parole di Maria Rosaria, che in questi anni aveva la speranza di incontrare il figlio, cosa che avviene subito dopo l’apertura della busta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Ancora successo di ascolti per Maria De Filippi e il suo C’è posta per te, che nonostante gli anni tiene incollati alla televisione oltre 5 milioni di telespettatori. In questa storia l’incontroun figlio, dopo 45 anni, finalmente incontra quella madre, che dopo la nascita fu costretta a darlo in affido

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!