Iscriviti

Carta bianca, Mauro Corona: "Bisognerebbe fare un minuto di silenzio per le tante vittime"

Nel corso della trasmissione di Bianca Berlinguer, lo scrittore ha sottolineato che, al di là dei flashmob, si dovrebbe fare un minuto di silenzio per le tante vittime del Coronavirus.

Televisione
Pubblicato il 25 marzo 2020, alle ore 03:08

Mi piace
4
0
Carta bianca, Mauro Corona: "Bisognerebbe fare un minuto di silenzio per le tante vittime"

Martedì 24 marzo è andata in onda una nuova puntata con Carta bianca e l’attenzione è stata posta sul Codiv-19. C’è stata la partecipazione di numerosi ospiti, oltre alla presenza fissa di Mauro Corona. Da annoverare l’intervento del vice ministro dell’economia Antonio Misiani che ha avuto un confronto con Sandro Venzo, imprenditore. Inoltre c’è stato anche il collegamento con il sindaco di Napoli Luigi De Magistris e il giornalista Andrea Scanzi, senza dimenticare il regista Carlo Verdone e lo scrittore Walter Veltroni.

Mauro Corona, nel corso del suo intervento a Carta bianca, ha fatto notare che questa epidemia deve anche far capire che bisogna investire molto di più sugli ospedali. Queste le parole al riguardo dell’ospite che non ha usato mezzi termini: “Si taglia da altre parti, non sugli ospedali”. Poi ha voluto lanciare un invito agli italiani che non riescono a organizzarsi in questo periodo di isolamento: “Ho scoperto che molte persone non sanno che fare nella reclusione”.

Le parole dello scrittore

Riguardo al suo desiderio di vedere finito quanto prima questo incubo, ha detto: “Vorrei recitare la poesia È passata la tempesta, istintivamente, forse un desiderio, penso che tra un mese andrà scemando, Io sono abituato a scalare la montagna, adesso la parte di montagna da scalare è finire questa tragedia“.

Mauro Corona ha evidenziato che si tratta di un anno difficile da tutti i punti di vista: “Non si riprenderà subito l’economia, per un anno dobbiamo sopravvivere”. Parlando delle piccole attività, Mauro Corona ha mandato un messaggio al premier: “Presidente Conte deve tenere a memoria queste cose”. Lo scrittore ha sottolineato che si parla molto dei flashmob e che è giusto farli, ma bisognerebbe fare un minuto di silenzio per le tante vittime: “Sono padri, madri, zii, nonni”.

Si sono create delle polemiche al termine del programma di Carta Bianca tra la conduttrice Bianca Berlinguer e lo scrittore Mauro Corona. Quest’ultimo si è adirato con la giornalista, rea a suo parere di avergli concesso pochi minuti rispetto agli altri ospiti, affermando: “Se toglie qualche minuto a Verdone e Veltroni, vedremo se ci sarò la prossima settimana”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Sono d'accordo con Corona, un minuto di silenzio sarebbe più che giusto per le tante persone che sono morte. Così come bisogna investire tanto, e quando ne usciremo, ancora di più sulle strutture ospedaliere. Detto questo, si possono evitare le polemiche così consuete a fine puntata tra Bianca Berlinguer e Mauro Corona.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!