Iscriviti

Ballando con le Stelle, direttamente dai social: "La suora faccia la suora"

Sono continuate per tutta la settimana le polemiche sulla presenza di suor Cristina Scuccia a "Ballando con le Stelle". Non mancano le polemiche all'interno della stessa giuria. Ma lei non si scompone e va avanti.

Televisione
Pubblicato il 15 aprile 2019, alle ore 08:46

Mi piace
10
0
Ballando con le Stelle, direttamente dai social: "La suora faccia la suora"

Ieri sera 13 aprile 2019, suor Cristina Scuccia ha introdotto la prova a Ballando con le stelle con le prime parole di “Pregherò“, poi insieme al Team Oradei ha ballato il cha cha cha. Disinvolta e sicura la sua dimostrazione è stata seguita da un lungo applauso.

Tecnicamente perfetta” afferma da più parti la giuria, ma all’esibizione della giovane suora manca qualcosa. La sua scelta di vita non le permette di esibirsi in coppia, ma pare che questo messaggio di coppia non interessi a suor Cristina. Attraverso il ballo la suora vuole testimoniare la sua gioia di essere per il Signore.

L’intervista

Le voci dei social sono per lo più contrarie alla presenza di suor Cristina a Ballando con le stelle. Riferisce Selvaggia Lucarelli, membro della giuria, di aver letto: “Tornatene in Convento“, “Quello è il tuo posto” e frasi simili. A tutti queste voci risponde: “Ma quanto siete vecchi! Lei invece mi restituisce un’immagine fresca, giovane delle suore“.

Forse proprio per rassicurare i telespettatori prima di dare spazio al ballo di suor Cristina Scuccia, Stefano Oradei, Giulia Antonelli e Jessica De Bona la Rai ha mandato in onda un’intervista. Le riprese, eseguite in una chiesa, hanno per sfondo un altare, il tabernacolo e un grande crocifisso, a testimoniare che l’amore al Signore è l’interesse più grande di suor Cristina.

La suora di Ballando con le stelle riconosce che i pareri su di lei si stanno dividendo e a voce alta si chiede perchè sta ballando, risponde “Sto ballando sicuramente per un amore più grande, il Signore mi ha dato questa opportunità….” grazia alla quale “spero di arrivare ai cuori delle persone ballando“. Per suor Cristina, dunque, il dono ricevuto è un compito: la missione di “testimoniare Cristo e portarlo nei cuori delle persone”.

Riconosce poi che questa sua modalità porta a “rivisitare l’immagine della suora, della vita consacrata“, vista ancora in maniera molto rigida. Lei stessa nel suo primo approccio ha toccato con mano il “non si può fare“, che cozzava con i suoi sogni di danza e canto, ma dentro si sentiva amata come nessun altro l’aveva mai amata e a questo amore non ha saputo dire di no: “Ho scelto Gesù!“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Consiglio di riascoltare l'intervista a suor Cristina proposta ieri dalla Rai e ancora rintracciabile nel web. E' facile criticare un vestito perché non è ben stirato e pieghettato come piace a noi, ma suor Cristina ci sta dicendo che è il cuore quello che conta, è il cuore che fa le vere pieghe al vestito con le ali dello Spirito che soffia dove vuole...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!