Iscriviti

Ancora guai per "Ciao Darwin 8": spunta un’altra infortunata

La procura di Roma ha aperto un'inchiesta per lesioni colpose contro ignoti dopo l'incidente accaduto a Gabriele Marchetti durante la registrazione della puntata del 17 aprile. Spunta ora un'altra concorrente infortunata. I rulli sono stati sequestrati.

Televisione
Pubblicato il 27 aprile 2019, alle ore 15:34

Mi piace
11
0
Ancora guai per "Ciao Darwin 8": spunta un’altra infortunata

Sembra che non siano finiti i guai per la trasmissione “Ciao Darwin” condotta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. Dopo l’infortunio di Gabriele Marchetti, impiegato romano di 54 anni che rischia la paralisi. Il Procuratore aggiunto della Procura di Roma, la dott.ssa Nunzia D’ Elia, ha aperto un fascicolo per lesioni colpose e posto sotto sequestro i ‘rulli’ rotanti della prova del Genodrome del programma televisivo.

Per il momento il fascicolo è stato aperto contro ignoti ma non si escludono degli indagati dopo l’esame ‘rulli‘ ed altre attrezzature utilizzate per le prove del Genodrome nel caso si riscontrassero delle anomalie.  Marchetti, infatti, mentre stava svolgendo la prova dei rulli è caduto rovinosamente in acqua durante l’attraversamento di questi ultimi, riportando gravissime lesioni, due vertebre schiacciate e lesione al midollo. In seguito a questo incidente i familiari dell’uomo hanno presentato un esposto alla Procura di Roma.

L’infortunio accaduto a Marchetti è quello più grave avvenuto durante la registrazione del programma ma non è di certo l’unico. Difatti un’altra concorrente, Debora Bianchi, che ha partecipato alla puntata “Chic” contro “Shock” ha riportato una frattura scomposta al piede che le ha impedito di lavorare temporaneamente e l’ha costretta sulla sedia a rotelle durante tutto il periodo dell’infortunio.

La donna ha raccontato la dinamica dell’incidente, spiegando che l’osso del piede le si è spezzato scendendo male dalla passerella del Genodrome poiché la sabbia era poca e non ha attutito il colpo. La concorrente ha lamentato altresì un comportamento superficiale della produzione che non si è preoccupata di avvisare i concorrenti dei reali rischi della prova.

In seguito a tali infortuni, la produzione si è poi dimostrata disponibile. Le polemiche però non si sono placate. Il cugino di Marchetti che rischia la paralisi permanente ha accusato il programma sia della pericolosità delle prove che del silenzio della produzione dopo l’incidente, silenzio rotto tramite un comunicato stampa sulla pagina Facebook ufficiale con il quale, oltre alla vicinanza dimostrata, si informava la famiglia dell’attivazione della polizza assicurativa.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - E' indubbio che le prove del programma sono pericolose per l'incolumità fisica dei concorrenti. Probabilmente la produzione ha sottovalutato i reali pericoli che i concorrenti potevano patire e questo è stato il risultato finale. Ci si auspica che il concorrente Marchetti non rimanga sulla sedia a rotelle ma possa rimettersi al più presto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!