Iscriviti

Albano e Jasmine Carrisi coach a The voice of Italy Senior: Jasmine sul web considerata raccomandata

Albano e sua figlia Jasmine Carrisi saranno i coach della prossima edizione di The Voice of Italy Senior. Sul web la ragazza è stata criticata e considerata raccomandata. Albano la difende: "Non sono stato io a raccomandarla".

Televisione
Pubblicato il 19 novembre 2020, alle ore 15:06

Mi piace
0
0
Albano e Jasmine Carrisi coach a The voice of Italy Senior: Jasmine sul web considerata raccomandata

In questi giorni stanno circolando in anteprima le immagini di Albano Carrisi e sua figlia Jasmine che prenderanno parte al programma The Voice of Italy Senior per rivestire il ruolo di coach di coppia. Il programma quest’anno vede come partecipanti persone sopra i 60 anni di età e sarà condotto da Antonella Clerci.

Jasmine Carrisi nata diciannove anni fa dalla relazione di Albano con Loredana Lecciso si prepara al suo debutto televisivo al fianco del padre. Il programma dovrebbe incominciare il 27 novembre, data ancora da confermare ma i coach fissi delle puntate sono già stati confermati e al fianco di Albano e Jasmine saranno presenti Gigi D’Alessio, Clementino e Loredana Bertè.

La partecipazione della giovanissima figlia di Albano ha destato parecchie critiche sul web, in quanto la maggior parte degli utenti considerano la figlia di Albano raccomandata dal padre, proprio per questo motivo l’artista ha voluto rispondere alle critiche e difendere a spada tratta la figlia Jasmine. Albano si è sfogato su Di più TV e ha sottolineato che la scelta di portare Jasmine al programma non è stata una sua idea ma dei produttori del talent.

Jasmine Carrisi nonostante non abbia ancora fatto il suo debutto televisivo già viene accusata da molti di essere figlia d’arte e quindi necessariamente raccomandata da suo padre che vanta anni di carriera artistica. Albano si è sentito in dovere di difendere sua figlia dalle tante persone che la attaccano: “Mi accusano di nepotismo, robe da matti!” ha raccontato irritato Albano al settimanale e ha aggiunto:” È mai possibile che debba esserci sempre qualcuno che critica?Io dico:prima cercate di conoscere mia figlia, poi vediamo se avete ancora voglia di criticare”.

Inoltre l’artista spiega che la figlia fin da quando è nata ha vissuto a stretto contatto con la musica e dunque molto preparate a livello musicale:“Jasmine è vissuta a pane e concerti” ha dichiarato Albano. A quanto pare la produzione del talent avrebbe contattato prima Albano per la partecipazione al programma e solo in seguito la figlia Jasmine, la quale appena ricevuta la proposta avrebbe accettato di buon grado.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonietta Ricciuti

Antonietta Ricciuti - Per una persona che fa parte del mondo dello spettacolo penso sia normale far conoscere a proprio figlio/a questo mondo soprattutto se ha doti artistiche. Jasmine Carrisi è cresciuta con la musica ed è cresciuta con la passione musicale come del resto gli altri figli di Albano avuti insieme a Romina Power, quindi se questa ragazza ha conoscenza musicale ma soprattutto ama questo mondo non vedo perché debba mettersi da parte. Se ha la fortuna di avere questa possibilità ha fatto benissimo a coglierla al volo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!