Iscriviti

YouTube: restyling client classico, data per fine Google Play Music, novità per YouTube Music

Nel mentre YouTube medita l'ennesimo ritocchino estetico, YouTube Music, che ha guadagnato altre migliorie, sarà ufficialmente l'erede di Google Play Music dal Gennaio 2021, visto che la vecchia piattaforma musicale di Big G cesserà d'esistere a fine Dicembre.

Software e App
Pubblicato il 6 agosto 2020, alle ore 09:19

Mi piace
5
0
YouTube: restyling client classico, data per fine Google Play Music, novità per YouTube Music

Al pari di Instagram, anche YouTube ha reso un annuncio molto importante, riguardante l’avvicendamento tra la piattaforma Google Play Music e l’erede designato YouTube Music, nelle scorse ore arricchito di ulteriori funzionalità volte a renderlo ulteriormente competitivo e completo.

Attraverso un post condiviso nel blog istituzionale di YouTube, la casa madre di Mountain View, ovvero Alphabet by Google, ha annunciato il periodo ufficiale dello switch-off di Google Play Music che, sul finire di Dicembre, cesserà di funzionare, arrivando a tale traguardo grazie ad una serie di step intermedi.

Si partirà dal finire dell’attuale mese di Agosto, quando non sarà più concesso d’acquistare musica dallo store di Play Music, e risulterà fuori uso il sistema per caricare la propria musica su tale piattaforma: entro Settembre, gli utenti di Sud Africa e Nuova Zelanda non potranno più riprodurre i brani su Play Music, cosa che accadrà globalmente entro il mese di Ottobre. Da Settembre e sino a fine Dicembre, sarà – però – ancora possibile trasferire la musica acquistata o caricata, i preferiti, i Mi piace, le radio, le playlist, etc, cancellare i propri dati, o usare Google Takeout per scaricare la musica personale caricata o comprata. 

In vista del grande momento, proseguono le piccole migliorie per YouTube Music: l’integrazione con Assistant è ora ancor più stretta, visto che è possibile chiedere allo stesso, mediante un’apposita sintassi (“Hey Google”), di riprodurre la “musica consigliata da YouTube Music” (sulla base delle proprie abitudini d’ascolto. Su Maps, nel mentre vi si sta navigando, i possessori di un abbonamento premium a YouTube Music, facendo leva su un’icona dedicata, potranno aprire la piattaforma musicale, skippare un brano, scegliere una playlist, avviare o mettere in pausa una canzone, etc.

Infine, un collaudo. Secondo Telefonino.net, sarebbe in corso un test coinvolgente pochi utenti dell’ecosistema Android, che prevederebbe un parziale restyling di YouTube standard, con un più pratico scambio di posizioni tra l’icona per l’upload dei video e quella per le notifiche, con la prima che si sposterebbe nella barra in basso, nello spazio lasciato libero dalla seconda che, viceversa, andrebbe a occuparne lo spazio nella barra in alto. In più, a destra della barra di caricamento, potrebbe essere alloggiato il pulsante degli abbonamenti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che avevo quasi perso le speranza di veder maggiore ordine tra i servizi di Google: ormai, Play Music era ripetitivo rispetto a YouTube M, come finì con l'esserlo Google Video quando venne comprata la grande Y, nata da pochi mesi. Ciò premesso, forse sono ancora tante le funzioni che mancano al nuovo arrivato e che, si spera, verranno introdotte in futuro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!