Iscriviti

YouTube: nuovi canali (e prezzi) per YouTube TV, e possibile arrivo del servizio Premiere

Periodo di grandi cambiamenti e riorganizzazione per la piattaforma di video streaming di Google che, nelle scorse ore, ha fatto importanti annunci in merito a YouTube TV, lasciando trapelare anche qualche dettaglio in merito al servizio YouTube Premiere.

Software e App
Pubblicato il 15 febbraio 2018, alle ore 10:31

Mi piace
5
0
YouTube: nuovi canali (e prezzi) per YouTube TV, e possibile arrivo del servizio Premiere
Pubblicità

YouTube, la piattaforma di streaming video del gruppo Alphabet, è un qualcosa su cui Google punta molto, sia per i ricavi pubblicitari, sia per la sua capacità di traghettare Mountain View nel mondo delle media company: normale, quindi, che sia soggetta a continue migliorie, e sperimentazioni, con rumors che spesso ne anticipano le novità più gustose.

Google è consapevole di offrire, spesso, servizi ridondanti e di dover fare, in tal senso, ordine nel suo bouquet. Per tale motivo, da alcune fonti si ipotizza l’arrivo, forse a Marzo, di un servizio che unifichi Play Music e YouTube Music: i colleghi di 9to5google, di recente, hanno eseguito l’analisi del codice della versione 2.19 di YouTube Music ed hanno scoperto qualcosa di inerente, oltre ai semplici cambiamenti estetici nella sezione “download” delle impostazioni (descrizione e selettore del Mixtape semplificati).

In particolare, è stata rinvenuta un’immagine relativa ad un misterioso “YouTube Premiere” che, in effetti, potrebbe essere il servizio unificante di cui sopra: al momento, non vi è certezza che ciò sia vero, visto che il logo rinvenuto è piuttosto simile a quello di YouTube Music di cui, a conti fatti, potrebbe essere una semplice rinomenclatura. 

Anche in merito a YouTube TV vi sono delle novità, questa volta col crisma dell’ufficialità. Nella giornata di San Valentino, infatti, Google ha annunciato che, nelle prossime settimane, il suo servizio sperimentale di tv live e on demand (con cloud DVR) raggiungerà oltre l’85% delle famiglie americane, comprendendo nuove città tra cui Richmond, Honolulu, e Syracuse.

Oltre alla copertura, tale piattaforma estenderà anche l’offerta, inserendo nuovi canali tra cui Turner Classic Movies, Cartoon Network, Adult Swim, e – per lo sport – NBA League Pass e MLB.TV. Tutto ciò, però, avrà un prezzo: iscrivendosi entro il 13 Marzo, infatti, gli abbonati potranno fermare l’abbonamento mensile agli attuali 35 dollari, mentre – in seguito – vi sarà un incremento di 5 dollari al mese

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Più passa il tempo, e più YouTube TV, la piattaforma tv per i millennials, si fa interessante. Ora avrà anche più canali e, quindi, una maggior varietà di contenuti offerti: 35/40 dollari al mese sono ancora una cifra accettabile, considerando anche la possibilità di registrare online alcune tramissioni, e la facoltà di condividere l'abbonamento fino a 6 persone. Sul versante della riorganizzazione, Google ha davvero bisogno di far ordine perché, per alcune tipologie di servizi, offre troppe soluzioni in competizione tra loro, destando non poca confusione tra gli users.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!