Iscriviti

YouTube diventa social: arrivano i video condivisi con chat integrata

Google ha annunciato, sul suo blog ufficiale, il definitivo rilascio di un'attesa funzionalità, che permetterà a tutti gli utenti mobili di YouTube, sia su iOs che su Android, di poter chattare tra loro, vis-à-vis, o in gruppo, attorno a un video condiviso.

Software e App
Pubblicato il 8 agosto 2017, alle ore 18:57

Mi piace
14
1
YouTube diventa social: arrivano i video condivisi con chat integrata

Gran parte di ciò che ruota attorno ai video di YouTube, in termini di condivisione e discussione, avviene sui social network, o sulle applicazioni di messaggistica, che garantiscono un’interazione più rapida tra le persone: Google, tempo fa, annunciò di voler portare tutto ciò all’interno della sua piattaforma di videosharing e, dopo un periodo di test, avviò il rilascio di questa funzione in alcuni mercati apripista. Ora, tale possibilità è stata estesa globalmente. 

La funzione in questione si chiama “Share”, e venne introdotta per prima nel contesto canadese in quanto, secondo l’azienda, era il mercato ove più gli utenti condividevano i video di YouTube. Nel corso dei mesi, tale funzionalità, piuttosto social (in effetti, ricorda un po’ il “Direct” di Instagram) è stata estesa via via anche ad altre realtà e, oggi, all’inizio di Agosto, ha ricevuto l’implementazione globale.

In sostanza, per poterne fruire, ovunque ci si trovi, basterà attingere all‘ultima versione disponibile di YouTube, per Android o iOS, e attendere il proprio turno, in tema di attivazione remota lato server. Come funziona la feature “Share”, tradotta in Italia con “Condividi”? In modo molto semplice.

Basta portarsi nell’app di YouTube e, quivi giunti, selezionare un video che si intende condividere con qualcuno: a questo punto, nella dockbar in calce al video, vi è la consueta voce “Condividi” che, però, oltre a esternalizzare il video sulle piattaforme esterne, permetterà anche di scegliere i contatti con cui condividerlo.  

Tra questi ultimi, sarà possibile invitare sia quelli della propria rubrica (autorizzazione richiesta), che quelli che si potrebbe conoscere perché, magari, propri interlocutori in Gmail, un altro servizio di mamma Google, senza dimenticare la possibilità di invitare qualcuno tramite la classica condivisione di un link generato per l’occasione. 

Il destinatario riceverà l’invito via SMS o, se ha già YouTube, tramite una notifica dell’app in questione: aprendola, verrà portato in una chat nella quale, in alto, è fissato il video condiviso dal mittente mentre, in basso, vi è lo spazio per replicare: YouTube, in questo senso, ha previsto che si possa rispondere con del testo, con delle reazioni (il cuore, per esprimere apprezzamento), o con un proprio video, prelevato da quelli visti di recente, o cercato sul momento. 

La chat potrà essere tra due persone, ma potrà anche diventare di gruppo, tramite l’invito di altri partecipanti. L’elenco dei video condivisi, infine, apparirà nella homepage dell’app mobile di YouTube, grazie alla sezione “Condivisi”, rappresentata con la tipica nuvoletta dei messenger, posta tra quella delle “Iscrizioni”, e quella di accesso al proprio profilo. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Quando parlai per la prima volta di questa funzione, nel Gennaio del 2017, a dire il vero, me la immaginavo molto peggio: quasi una trasformazione, in ottica chat, della sezione relativa ai commenti. È pur vero che, da allora, Google ne ha eseguiti di test, anche ascoltando i feedback ed i consigli dei suoi utenti, in merito alla funzionalità "Share": quello che ne risulta, ad oggi, è davvero una piacevole sorpresa. Personalmente, ero spesso portato ad uscire da YouTube per continuare a discutere di un video mentre, ora, ho notato che resto più tempo nella piattaforma di videosharing, proprio per la sua acquisita possibilità di far chattare - in siffatto modo - i suoi visitatori. Ben fatto!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!