Iscriviti

WhatsApp: nuove beta con varie migliorie, avvistato nuovo tool libera spazio

La più popolare app di messaggistica al mondo, WhatsApp, sempre più vicina nel rilasciare un atteso tool per liberare lo spazio occupato in locale dalle chat e dai file in esse generati, ha distribuito nuove beta per Android, con piccole ma utili migliorie.

Software e App
Pubblicato il 24 agosto 2020, alle ore 09:24

Mi piace
7
0
WhatsApp: nuove beta con varie migliorie, avvistato nuovo tool libera spazio

Lunedì ricco di novità in casa WhatsApp, con la rapida distribuzione di due beta, liberamente testabili dagli utenti di Android (scaricando i relativi apk da ApkMirror o dal Play Store se iscritti al gruppo dei beta tester), alle quali vanno ad aggiungersi alcune indiscrezioni relative ad un’attesa funzione di prossima implementazione.

La prima beta androidiana distribuita da WhatsApp è la n. 2.20.198.9: in questo caso, la novità, che potrebbe essere messa a regime nella versione stabile dell’app nelle prossime settimane, riguarda il rinnovato menu contestuale che si apre, nelle chat, premendo sull’icona dell’allegato. Quivi giunti, è possibile notare diverse icone rivisitate, tra cui – maggiormente – quella della posizione e dell’audio, senza contare la ricomparsa della scorciatoia per la fotocamera in-app. 

Qualche miglioria di maggior sostanza, in WhatsApp, seppur sempre a livello di beta, si è avuta con la release 2.20.198.11. In tema di chiamate, quelle di gruppo mettono a disposizione una nuova suoneria, mentre l’interfaccia delle chiamate in generale, in concomitanza con un bug, mostra in basso tutti i rimandi necessari (es. per disattivare video o microfono, chattare in contemporanea con la chiamata, cambiare la fotocamera, tra frontale e posteriore, in uso), onde renderli più immediatamente accessibili in particolar modo sugli smartphone dall’ampia diagonale. 

Sempre nella release beta 2.20.198.11 di WhatsApp per Android, gli stickers animati hanno un tipo di animazione legato alla durata: con una ripetizione in loop di 8 volte, che scendono a 6 per gli adesivi dalla più prolungata animazione. 

Individuata nei mesi passati dai leaker di WABetaInfo, la funzione libera spazio “Storage Usage” è ancora in fase di sviluppo, ma ha appena fatto segnare un passo d’avanzamento, che la avvicina all’esordio. In base alle schermate condivise dai leaker, il tool in oggetto mostra una parte alta in cui indica lo spazio occupato dai vari tipi di media originatisi con le chat: al centro vengono elencati alcuni file, inoltrati o molto pesanti, che sarebbe bene eliminare, mentre in basso le chat vengono ordinate in base allo spazio locale che occupano, in ragione dei file in essa condivisi. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In effetti, uno strumento per liberare lo spazio occupato da WhatsApp non sarebbe male: dalle schermate diffuse, sembrerebbe che il tutto debba funzionare in modo molto semplice ed ordinato, evitando all'utente il ricorso ad app di terze parti per ottenere lo stesso risultato. Molto utile, infine, anche la rivisitazione dell'interfaccia delle chiamate, con i rimandi in basso per agevolare gli utenti con gli smartphone più lunghi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!