Iscriviti

WhatsApp: attenzione alla nuova truffa in atto. Si rischia di perdere tutto il credito residuo

L'ultima truffa, operante su WhatsApp, si concretizza in un messaggio nel quale si offrono all'utente 5 euro di ricarica bonus. Si tratta, ovviamente, della solita truffa da evitare nel migliore dei modi.

Software e App
Pubblicato il 2 settembre 2018, alle ore 19:55

Mi piace
4
0
WhatsApp: attenzione alla nuova truffa in atto. Si rischia di perdere tutto il credito residuo

WhatsApp è, al giorno d’oggi, una tra le applicazioni per la messaggistica istantanea più utilizzate al mondo. Svariati milioni di utenti la utilizzano tutti i giorni in tutto il globo e, con ogni probabilità, cio che ha permesso di raggiungere un risultato così importante è la semplicità d’uso dell’applicazione. Tutti gli utenti, dai più giovani a quelli più anziani, difficilmente riscontrano problemi ad utilizzare un’applicazione del genere, la cui interfaccia è semplificata ai massimi livelli.

Tuttavia, un largo bacino di utenti rappresenta anche un’ottima occasione per le truffe. Non è un fatto nuovo che, sul noto social focalizzato sulla messaggistica istantanea, compaiano particolari messaggi nei quali si richiede di svolgere determinate operazioni. In questi casi, si consiglia di prestare la massima attenzione avendo cura di non finire in raggiri più o meno gravi, come quello che descriveremo in questo articolo.

Stando a quanto emerso recentemente, sulle chat di WhatsApp starebbe circolando un messaggio alquanto invitante. Leggendo quanto scritto si apprende che, cliccando su un semplice link, si avrà diritto a 5 eruo di ricarica bonus. Non ci sarebbe alcuna differenza legata al proprio operatore telefonico e, quindi, chiunque abbia un’utenza mobile potrebbe ‘teoricamente’ accedere a questo messaggio.

Purtroppo, però, non è tutto oro ciò che luccica. Si tratta, infatti, dell’ennesima truffa ad opera di ignoti. Cliccando sul link indicato nel messaggio, si aprirà una pagina web nella quale si chiede l’immissione di alcuni dati personali. Se tale form fosse completato dall’utente, non si otterrà alcuna ricarica bonus ma, al contrario, potreste veder calare il credito telefonico. I pirati informatici, sfruttando i dati inseriti, potrebbero letteralmente prosciugare il vostro credito senza che l’operatore (nella maggior parte dei casi è un soggetto esterno) possa porre rimedio a tutto ciò.

Per evitare di incorrere in questa ed in altre truffe simili, è sufficiente seguire alcuni piccoli accorgimenti. In primo luogo, è opportuno diffidare sempre da questi messaggi che promettono regali: è consigliabile fare una ricerca su Google per verificare la veridicità del messaggio stesso. Altro consiglio, rivolto specialmente a chi meno se ne intende, è quello di chiedere consiglio ad utenti più esperti che, nella maggior parte dei casi, sapranno dare le giuste dritte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - L'ultima truffa informatica emersa su WhatsApp è, ovviamente, rivolta a quella fetta di utenti meno avvezza alla tecnologia e quindi facilmente raggirabile. Bisogna sempre diffidare dai 'regali' che propone la rete agli utenti perché, nella maggior parte dei casi, si nascondono solo delle insidie da cui è bene stare distanti. Si ricorda, inoltre, che l'operatore non può far nulla nel caso in cui incappiate in una di queste truffe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!