Iscriviti

Tumblr: arriva il ban per contenuti porno dal 17 dicembre

Tumblr dopo il 17 dicembre eliminerà tutti i post contenenti scene porno, foto hot e situazioni sessualmente esplicite. La nuova decisione arriva dopo il ban dall'App Store.

Software e App
Pubblicato il 4 dicembre 2018, alle ore 02:25

Mi piace
3
0
Tumblr: arriva il ban per contenuti porno dal 17 dicembre

Tumblr vieterà definitivamente i contenuti per adulti dalla sua piattaforma il 17 dicembre in una mossa che sradicherà le comunità relative al porno e altererà fondamentalmente il modo in cui viene utilizzato il servizio. Il divieto include contenuti sessuali espliciti e nudità con poche eccezioni, la compagnia riporta a The Verge.

L’annuncio della nuova politica arriva appena pochi giorni dopo che Tumblr è stato rimosso dall’App Store di Apple su un episodio di pornografia infantile, ma si estende ben oltre la questione. “I contenuti per adulti non saranno più consentiti qui“, ha dichiarato la società in un post sul blog pubblicato lunedì.

Il contenuto vietato include foto, video e GIF di genitali umani, capezzoli femminili e tutti i media che comportano atti sessuali, comprese le illustrazioni. Le eccezioni includono le statue classiche nude e le proteste politiche che presentano la nudità. Le nuove linee guida escludono il testo, quindi l’erotismo rimane consentito. Le illustrazioni e l’arte che presentano la nudità sono ancora accettabili, purché non siano raffigurati atti sessuali, così come l’allattamento al seno e le foto post-parto.

Tumblr: arriva la rivoluzione del social

Dopo il 17 dicembre eventuali post espliciti verranno contrassegnati e cancellati da algoritmi, quindi in maniera completamente automatica. Per ora, Tumblr invia un’email agli utenti che hanno pubblicato contenuti per adulti contrassegnati, avvisandoli che il loro contenuto sarà presto nascosto al pubblico.

I post con contenuti pornografici saranno impostati come privati, il che impedirà loro di essere aggiunti o condivisi altrove nella community di Tumblr. Gli utenti hanno la possibilità di contestare la decisione di Tumblr in situazioni in cui pensano che ci sia stato un errore, e la piattaforma ammette che c’è la possibilità che gli strumenti automatici che sta usando possano commettere errori. È un processo che potrebbe richiedere un po’ di tempo, poiché la maggior parte dei post di Tumblr presenta contenuti espliciti. Gli utenti che gestiscono blog per adulti possono anche esportare i loro contenuti prima che il cambiamento avvenga al fine di salvare ciò che hanno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una decisione saggia. Mi meravigliavo del contrario che nel 2018 inoltrato, quasi 2019, non si fossero ancora prese delle misure ad hoc per prevenire queste situazioni in cui gli utenti possano vedere dei post poco decenti, e che potrebbero urtare la sensibilità dei minori, visto che i social sono attivi per ragazzi dai 16 anni in su.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!