Iscriviti

Spotify: in test il Social Listening, già implementati Sleep Timer, Your Daily Drive, e restyling interfaccia

La celebre applicazione svedese che ha inaugurato la moda dell'ascolto musicale in streaming ha rilasciato, negli ultimi giorni, diverse novità interessanti, sia sostanziali che formali e, nel contempo, avviato il test di un'ulteriore funzione interattiva.

Software e App
Pubblicato il 14 giugno 2019, alle ore 11:12

Mi piace
5
0
Spotify: in test il Social Listening, già implementati Sleep Timer, Your Daily Drive, e restyling interfaccia

Spotify, la più popolare piattaforma di streaming musicale al mondo, inizia a sentire la concorrenza di competitor del calibro di YouTube Music (free e Premium) ed Apple Music: pertanto, nel quartier generale di Stoccolma hanno pensato a una serie di novità, alcune delle quali in test privato, altre in fase di rilascio, con l’obiettivo di ampliare sia la base d’uso dell’app, che il tempo passato dagli utenti sulla stessa.

La prima novità emersa, grazie all’instancabile opera di reverse engineering della programmatrice Jane Manchun Wong (@wongmjane), è relativa ad una funzione ad oggi in test interno presso i dipendenti dell’app, ad oggi nota come “Social Listening“: quest’ultima permetterebbe di ascoltare una playlist di tracce assieme ai propri contatti, dopo averla condivisa mediante un codice QR o un link generato per l’occasione, con la possibilità per i partecipanti di concorrere ad aggiungere altre tracce musicali. Rispetto alle attuali “playlist collaborative” attuali, il nuovo strumento dovrebbe distinguersi per la simultaneità del processo di ascolto delle stesse, che permetterebbe a più utenti distanti di ascoltare le medesime canzoni nello stesso momento, in contemporanea, all’insegna di una sorta di party distribuito

Tra le funzioni di Spotify già arrivate, però, non mancano delle novità preziose. Il portale Android Guys segnala, a tal proposito, una funzione di recente introduzione a favore degli insonni che tentano di abbracciare Morfeo ascoltando la propria musica preferita: nell’app per Android e iOS da oggi è disponibile l’opzione “Sleep Timer” che, avviata la riproduzione d’una canzone o d’una playlist, permette di impostare un range temporale scaduto il quale la riproduzione musicale si arresterà, evitando che prosegua imperterrita per tutta la notte. 

Coloro che amano avvalersi di Spotify anche durante i lunghi spostamenti in auto, invece, hanno già modo di apprezzare – per ora solo negli USA – l’arrivo della playlist “Your Daily Drive” che, un po’ come avviene per le radio, accompagna il driver con canzoni, in questo caso mirate sui gusti dell’utente, e con notizie, nello specifico realizzate da partner come Public Radio International, National Public Radio, e Wall Street Journal. La playlist in questione, per ora mancante di previsioni meteo e del traffico, si aggiornerà più volte nel corso della giornata, sia lato musicale, che sul versante informativo, in modo da essere sempre in linea col momento dell’ascolto e, quindi, attuale. 

Infine, una modifica dell’interfaccia che migliora l’esperienza d’uso di Spotify, sia su Android che su iOS: diversi utenti, paganti e non, del celebre streaming on demand segnalano d’aver ricevuto una modifica della confusionaria libreria, abitualmente comprensiva di tutto ciò che ha ben impressionato l’utente durante la navigazione in-app. Ora, tale ambiente è stato scisso nei tab “Musica” e ” Podcast”, col primo che comprende le Playlist (tra cui la nuova Liked Songs comprensiva delle canzoni a cui si mette il like), Artisti (che si decide di seguire) e Album (cui si è tributato un cuore), mentre il secondo include “Episodi” (con focus sugli ultimi resi disponibili), “Download” (quelli scaricati per un ascolto off-line), e “Spettacoli” (la gestione degli show seguiti, con anche l’elenco di tutti gli episodi caricati sino a quel particolare momento).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco quante novità gustose per gli amanti di Spotify: tra le tante, trovo carina quella per gli insonni, ma molto utile quella relativa alla playlist per gli automobilisti ed alla revisione dell'interfaccia dell'app, in precedenza davvero caotica e confusionaria. Il Social Listening, infine, spinge sempre di più la piattaforma verso la dimensione del social network.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!