Iscriviti

Spotify: eventi virtuali, musica off-line per utenti free, novità per modalità auto e podcast

Col fine di tamponare l'agguerrita concorrenza di Apple Music, Spotify si è messa al lavoro per lo sviluppo di interessanti novità, tra cui l'arrivo del playing off-line per gli utenti free e la possibilità di acquistare ticket per seguire eventi virtuali.

Software e App
Pubblicato il 8 settembre 2020, alle ore 09:19

Mi piace
3
0
Spotify: eventi virtuali, musica off-line per utenti free, novità per modalità auto e podcast

Secondo il report statistico diffuso da Gene Munster, analista presso Loup Ventures, gli utenti paganti di Apple Music crescono con una velocità due vote e mezza superiore rispetto a quelli di Spotify che, di conseguenza, per mantenere il suo primato nella categoria del music streaming, si è dedicata allo sviluppo di varie migliorie, non ancora palesi, seppur già individuate da alcuni noti leaker. 

La prima novità, scoperta dalla nota programmatrice Jane Manchun Wong, riguarda i concerti virtuali. Secondo quanto documentato con alcuni screenshot, che fanno riferimento alla band k-pop dei BTS, la piattaforma svedese di Daniel Ek starebbe pensando di attivare una nuova sezione, denominata “Prossimi eventi virtuali” che, mutuando l’esperienza maturata nel segnalare gli eventi reali con protagonisti gli artisti preferiti, mira ad avvertire in tempo sull’imminenza di quelli virtuali, con la possibilità di comprare i biglietti per assistervi, in tutta sicurezza (come ormai necessario in epoca da coronavirus), grazie alla collaborazione con partner come AXS, Ticketmaster, eplus, Eventbrite, Songkick, Resident Advisor.

Sempre a Jane Manchun Wong si deve la scoperta di una seconda ondata di novità, ottenute tramite la consueta attività di reverse engineering, tra le quali primeggia la possibilità che Spotify conceda anche agli utenti free, seppur solo per 30 minuti al giorno, la possibilità di riprodurre la musica off-line, peculiarità di solito riservata solo agli utenti paganti.

Chi fa un notevole uso del le playlist apprezzerà senz’altro la possibilità, attivando l’apposita voce, che dette playlist si auto-aggiornino, all’arrivo di nuove canzoni inerenti: diversamente, se si ha una certa predilezione per i podcast, l’arrivo della sezione “I tuoi episodi” consentirà di salvare gli episodi più graditi dei vari podcast seguiti, o di salvare quelli che si intende fruire con più calma in un secondo momento. 

Infine, tra le novità emerse, figura anche un restyling della modalità auto, con l’avviso di poter controllare l’app via Assistant, più playlist consigliate in griglia, un rinnovo sia per la pagina di riproduzione che per la barra di navigazione. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Anche Napster si avvia a entrare nell'orbita dei concerti virtuali, come Spotify e questo evidenzia il fatto che ancora a lungo ci si dovrà dimenticare di partecipare ai cari, vecchi, eventi in presenza pieni di pubblico: tra le altre novità emerse in merito alla celebre app di streaming musicale, è impossibile non apprezzare l'arrivo anche per gli utenti normali della musica ascoltabile senza connessione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!