Iscriviti

Netflix: in ripristino la qualità dello streaming, scovata utile funzionalità

Nonostante la mancanza di comunicazioni ufficiali, la nota piattaforma avrebbe iniziato a ripristinare la qualità del proprio streaming in Europa e, nel contempo, principiato a lavorare su un'utile funzione legato allo streaming dei download parziali.

Software e App
Pubblicato il 27 maggio 2020, alle ore 18:06

Mi piace
4
0
Netflix: in ripristino la qualità dello streaming, scovata utile funzionalità

Netflix, il colosso californiano dello streaming online fondato a Los Gatos da Reed Hastings, pronto a fronteggiare la crescente concorrenza di vecchi e nuovi competitor dello streaming intrattenitivo, sarebbe sul punto di sperimentare, mediante un test A/B, una nuova ed utile funzione: nel frattempo, però, la celebre piattaforma della grande N avvia la propria Fase 2, iniziando a ripristinare la qualità di riproduzione standard dei propri contenuti.

È dal lontano 2016 che Netflix consente di scaricare off-line i contenuti, per poterli guardare con comodo anche senza connessione, magari mentre si è in mobilità, si è esaurito il traffico dati, o non si vuol sprecare il proprio monte dati: portando avanti tale feature, secondo gli esperti di XDA Developers che hanno eseguito una sessione di reverse engineering sulla release 7.58.0 di Netflix per Android, presto sarà possibile iniziare a guardare un film, un documentario, o una serie TV prima ancora che sia stato scaricato del tutto, anche a download parziale.

Tale feature, secondo i leaker permetterebbe di cominciare col fruire un contenuto, senza sprecare i bit già scaricati, anche nel caso si interrompesse la connessione, o finissero i dati a propria disposizione, per poi completare il download a riconnessione ristabilita, o anche di scongiurare il pericolo di buffering, mettendo a scaricare in anticipo un contenuto per poi procedere a visionarlo nel contempo. Al momento, però, molto dipenderà da come verrà implementata la funzione che, è bene ricordarlo, non è ancora palese, in quanto scovata solo “sbobinando” (teardown) il codice applicativo dell’app. 

Infine, una lieta novità per quanti amano fruire Netflix al massimo della sua qualità. All’inizio della quarantena e del lockdown da coronavirus, anche Neftlix decise di ridurre la qualità dei suoi streaming, per non congestionare la rete internet con tutte le persone che, costrette a casa, avrebbero (come poi effettivamente accaduto) preso a guardare con maggior frequenza i contenuti della piattaforma.

Secondo quanto rendiconta la rivista Forbes, almeno per quel che concerne la Germania, dove la ritornata libertà di circolare avrebbe decongestionato la Rete, Netflix starebbe riportando la qualità dello streaming ai livelli pre-crisi, con il 4K che potrebbe essere eseguito con un bitrate di 15,25Mbps, e non con i limitanti 7,62Mbps dei giorni scorsi. In assenza di comunicazioni ufficiali da parte del team della grande N, però, non è possibile desumere i tempi di istradamento di tale misura anche negli altri mercati continentali. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non essendo un purista in tal senso, credo che la ormai passata riduzione qualitativa di Netflix non abbia impattato più di tanto sul piacere di guardare un bel film o una serie TV: in fondo, non si trattata di un ridimensionamento qualitativo davvero drastico. In ogni caso, è bene che gli utenti possano tornare a fruire i contenuti alla qualità massima per la quale pagano: ottima, infine, la funzione che la piattaforma si appresta ad introdurre per consentire la visione anche da download parziali!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!