Iscriviti

Google Maps: riapparsa la barra flottante, attivati 4 pulsanti su Android Auto

Google Maps, confermandosi come una delle app più aggiornate negli ultimi tempi da Mountain View, ha riproposto un "vecchio" esperimento di ricerca per argomenti, e rilasciato 4 interessanti scorciatoie su Android Auto.

Software e App
Pubblicato il 24 agosto 2019, alle ore 23:57

Mi piace
8
0
Google Maps: riapparsa la barra flottante, attivati 4 pulsanti su Android Auto

Probabilmente spetta a Google Maps la palma di applicazione più aggiornata da Google negli ultimi mesi, almeno stando ad alcuni rumors e segnalazioni in arrivo nelle scorse ore, relative sia all’interfaccia del client standard, che all’emanazione dello stesso nell’ecosistema Android Auto.

Secondo quanto evidenziato da AndroidPolice, Mountain View avrebbe avviato il roll-out di una novità dell’interfaccia testata un anno fa, presso un numero limitato di utenti, volta a incrementare l’usabilità dell’app, e un più rapido accesso alle informazioni da essa veicolate: il vecchio collaudo afferiva alla comparsa, in alto, sotto il form di ricerca, di una barra costituita da tante nuvolette, scorrevoli in modalità carosello orizzontale, al cui interno erano collocati dei termini di ricerca (nell’ordine: ristoranti, coffee bar, salumerie, stazioni di rifornimento, farmacie, ed ospedali) che, se tippati, permettevano di cercare i contenuti di quella data categoria nella mappa sulla quale ci si trovava.

Qualcosa del genere è stato appena riscontrato anche da alcuni utenti, che ne hanno dato segnalazione: ora, la medesima barra visualizza, a schermo, 3 sole categorie (ristoranti, bar, salumerie), con il meccanismo del carosello sostituito da una quarta nuvoletta stabile, generica in quanto intitolata “altro” (more) che, se premuta, porta alle restanti categorie di ricerca. Inoltre, il reboot di questa funzione porta con sé piccole variazioni estetiche, come le icone in scala di grigio, alcune linee maggiormente pulite, e dei caratteri più sottili, assecondando le ultime tendenze del Material Design

La seconda novità in arrivo su Google Maps è di tipo indiretto, in quanto inserita nel flusso di perfezionamenti destinati ad Android Auto che, di recente, ha ricevuto una completa rivisitazione della sua user interface. In base alle segnalazioni di (per ora) pochi utenti fortunati, sembra che sia in corso un aggiornamento via server remoto grazie al quale, caricandosi le mappe di Google in Android Auto, quest’ultima – ora – vi affianca in basso, accanto alla rotellina delle impostazioni, quattro nuove icone: quella dei percorsi alternativi, quella della ricerca, quella della destinazione e quella – via 3 puntini orizzontali – relativa al menu contestuale.

Al momento, le prime reazioni a questa modifica sembrano favorevoli, in quando, pur trattandosi di funzioni già esistenti, le stesse sono ora accessibili in modo più immediato, di modo che l’utente – saltando qualche passaggio – possa restare maggiormente concentrato sulla guida: ciò nonostante, qualcuno non ha mancato di far notare come, con tale novità, sia andata consumata una piccola area del display, a detrimento delle notifiche.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Trovo azzeccatissime le modifiche alle mappe apparse in Android Auto: tutto ciò che riduce le distrazioni alla guida, rendendo più facilmente accessibili le informazioni di navigazione, è ben accetto. Personalmente, apprezzo molto anche la barra flottante in alto nell'interfaccia del client standard di Maps, visto che - secondo me - sottrae meno spazio alle mappe di quanto non faccia attualmente quella in basso (Esplora nei dintorni).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!