Iscriviti

Google Maps: novità in arrivo per AR, iOS, percorsi misti, Uber e tanto altro

Le ultime indiscrezioni emerse a proposito del servizio Google Maps rendicontano del possibile e prossimo arrivo di diverse novità, tra cui alcune in ottica realtà aumentata, ed altre in merito ai percorsi misti ed al miglioramento dell'esperienza utente.

Software e App
Pubblicato il 21 giugno 2020, alle ore 23:44

Mi piace
9
0
Google Maps: novità in arrivo per AR, iOS, percorsi misti, Uber e tanto altro

Google Maps, senza dubbio una delle soluzioni più adoperate quando si tratta di spostarsi, per lavoro o diletto, attraverso luoghi non conosciuti, utile anche per risparmiare tempo su tratte già note, secondo alcuni rumors ben quotati, potrebbe presto guadagnare dei perfezionamenti alla modalità Street View, oltre che all’esperienza d’uso generale del suo servizio base. 

Le prime indiscrezioni relative alle prossime funzionalità in arrivo su Google Maps vengono da alcuni utenti del noto servizio in questione, che – forse coinvolti in un test A/B – hanno notato la comparsa, in città importanti come Boston e New York, di alcuni segnaposto in Realtà Aumentata nella modalità Street View, che permette di esplorare alcune strade tramite realistiche e immersive ricostruzioni ottenute con varie foto.

I segnaposto in questione, del tutto simili a quelli visibili nella modalità normale di GMaps, sarebbero affissi a varie attività commerciali, come bar, e ristoranti e, se toccati o cliccati, paleserebbero delle informazioni in merito a quel determinato esercizio commerciale, come il nome, la descrizione, il rating, i feedback degli utenti, il livello medio dei prezzi, etc, in modo che l’utente non debba tornare alla versione normale di Maps per reperire tali dati. 

Altre migliorie a Google Maps sono state scovate dalla leaker Jane Manchun Wong che, oltre ad alcuni affinamenti nell’interfaccia, ha portato in superficie novità sostanziali anche in ottica micromobilità: innanzitutto, con lo scopo di aiutare a calcolare meglio percorsi, tempi, e distanze, Google Maps potrebbe fornire le opzioni di percorso (es. auto, moto, bicicletta, monopattino) per raggiungere la fermata di un particolare mezzo pubblico (sul quale eventualmente salire con il monopattino o la bici).

In merito a Uber, attivando la condivisione del percorso, si forniranno – all’interno di Maps – indicazioni più immediate e precise in merito alle tariffe di un dato tratto. Gli utenti di iOS, disattivando Siri dalle impostazioni dell’app, potranno usare “Ok Google” e, quindi Assistant, per interagire con Maps. Infine, più sul versante estetico, Google Maps potrebbe guadagnare un form di ricerca con angoli arrotondati, disponendo l’icona di Maps sulla sinistra e l’avatar dell’utente sulla destra. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Anche le novità minori scovate dalla Wong possono essere di una certa importanza, basti pensare all'uso di Assistant per gestire Maps su iOS, o a quanto previsto in sinergia con Uber: certo, la funzione relativa ai percorsi misti è certamente di spicco e, in quanto tale, c'è da auspicarsi che arrivi presto. Stesso discorso per i segnaposto AR su Street View.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!