Iscriviti

Google Maps: il prossimo aggiornamento cambierà radicalmente il modo di utilizzare l’app per il navigatore

Google Maps introduce l'assistente virtuale nell'applicazione per utilizzare il software come un classico navigatore da auto, avendo anche i comandi vocali per non distogliere l'attenzione del guidatore.

Software e App
Pubblicato il 13 gennaio 2019, alle ore 20:00

Mi piace
3
0
Google Maps: il prossimo aggiornamento cambierà radicalmente il modo di utilizzare l’app per il navigatore

Google Maps è una delle applicazioni più popolari del gigante tecnologico americano. Il client viene preinstallato su dispositivi Android e può essere anche scaricato tramite App Store su iOS. Inoltre, Google Maps è disponibile anche sui desktop e offre funzionalità simili alle sue controparti mobili.

Molti utenti utilizzano il software per le indicazioni stradali durante la guida e Google sembra determinato a rendere l’uso di Maps il più vicino possibile a quello di un classico navigatore satellitare montato sulle auto. Durante l’I / O di Google dello scorso anno, la conferenza annuale degli sviluppatori dell’azienda, è stato discusso di come la società intenda portare il suo Assistente su Maps per aiutare le persone a dedicare meno tempo a guardare i propri dispositivi e più tempo a concentrarsi sulla strada.

Google Maps: le novità dell’aggiornamento

Parlando della nuova funzionalità, Lilian Rincon, il direttore della gestione prodotti di Google, ha dichiarato: “A volte l’Assistente può effettivamente essere più utile avendo un profilo visivo più basso. Quindi quando sei in macchina ti dico che sei concentrato sulla guida, quindi diciamo che sto tornando a casa dal lavoro, ho Google Maps che mostra il percorso più veloce attraverso il traffico dell’ora di punta“.

Il mese scorso l’Assistente Google è stato implementato in Google Maps su dispositivi Android e ha consentito agli utenti di pronunciare comandi senza dover distogliere gli occhi dalla strada. Ciò significava che, se per esempio l’automobilista dice “Ok Google, portami a casa“, l’Assistente mostrerebbe automaticamente le indicazioni pertinenti.

Quando viene richiesto, l’Assistente non invade completamente il display, ma l’helper virtuale appare in una piccola barra nella parte inferiore in modo che le direzioni continuino a occupare la maggior parte del display. Durante la guida, gli utenti possono utilizzare l’Assistente per inviare messaggi di testo, effettuare chiamate e altro. Su Android, il software funziona con SMS, Hangouts, WhatsApp, Messenger, Viber, Telegram, e altre applicazioni. Google ha sottolineato che l’Assistente ora ha la capacità di inserire la punteggiatura correttamente  in maniera automatica, il che significa che non bisogna preoccuparsi della grammatica, se si è al volante.

La società di Mountain View ha dichiarato: “L’Assistente può aiutarti a navigare in Google Maps su Android e iOS. Con solo la tua voce, sarai in grado di condividere il tuo ETA (ndr: tempo stimato d’arrivo) con amici e familiari, rispondere a messaggi di testo, riprodurre musica e podcast, cercare luoghi lungo il tuo percorso, aggiungere un nuovo stop e punteggiare automaticamente il tuo messaggi“. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una funzione molto utile. Google Maps diventa sempre più l'applicazione più importante per ciò che riguarda le mappe. Avendo anche i comandi vocali per le versioni Android e iOS, il classico navigatore risulta meno evoluto rispetto allo sviluppo di questa incredibile applicazione. Gli ultimi aggiornamenti si rivelano sempre molto interessanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!