Iscriviti

Google Maps: da oggi dirà anche dove trovare le colonnine per caricare le auto elettriche

Google Maps introduce come novità la mappa completa con le posizioni delle colonnine. Non sono il massimo della precisione, ma danno un'idea del possibile posizionamento.

Software e App
Pubblicato il 19 ottobre 2018, alle ore 01:03

Mi piace
3
0
Google Maps: da oggi dirà anche dove trovare le colonnine per caricare le auto elettriche

Google Maps è il navigatore per eccellenza, ha tutte le mappe del mondo, tutte le informazioni necessarie alle varie infrastrutture come scuole, università, informazioni sui mezzi pubblici, strade specifiche per motociclisti: in più, l’ultimo aggiornamento ha introdotto anche la mappa completa delle colonnine per ricaricare le auto elettriche.

La funzione è già disponibile, sia per iOS, sia per Android e, logicamente, è disponibile anche nella versione browser navigabile da PC e laptop. L’unica pecca è che le coordinate del posizionamento non sono proprio precisissime, ma almeno rendono una vaga idea della zona da controllare per trovare le colonnine.

Google Maps contribuisce alla diffusione delle auto elettriche

La notizia del nuovo aggiornamento arriva direttamente dal blog ufficiale di Google: l’obiettivo raggiunto è stato quello di migliorare in generale l’applicazione, dunque sia con miglioramenti in termini di prodotti che utilizzano i dati raccolti, e sia con un miglioramento dell’utilità dell’applicazione in sé.

Nonostante ci siano da tempo dei siti e portali online specifici per la ricerca delle colonnine per i propri veicoli elettrici, e spesso i siti in questione siano anche ottimizzati per la consultazione da smartphone e tablet, le persone utilizzano e utilizzeranno sempre Google Maps come navigatore predefinito. Ciò significa che avere un’applicazione che racchiude tutto è decisamente più comodo. 

Il problema dell’imprecisione della localizzazione nasce dal fatto che, con altri siti, le ricerche sono specifiche per l’Italia, mentre Maps ha una visione mondiale e dunque la precisione non è proprio il punto forte. Ciò non significa che in futuro non arriveranno miglioramenti, anzi: è un punto cruciale per avere la fatidica “app perfetta”. Tuttavia, è sempre preferibile avere un’idea più o meno vaga rispetto a non avere alcun tipo di informazione a riguardo. L’alternativa sarebbe chiedere informazioni alla vecchia maniera, ma le colonnine sono ancora un mondo “nuovo”, e non tutti potrebbero esserne a conoscenza.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una novità molto importante, soprattutto al giorno d'oggi visto che le auto e i veicoli elettrici in generale stanno prendendo sempre più spazio nella nostra vita quotidiana. Non resta che aspettare i prossimi aggiornamenti per avere una localizzazione ancora più precisa, come solo Google sa fare. Spesso, mi ha riportato a casa da posti completamente dimenticati dalle mappe.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!