Iscriviti

Google Chrome: ecco l’estensione che controlla se le password sono sicure

Password Checkup è un'estensione per Google Chrome sviluppata per aiutare gli utenti a controllare se nome utente e password sono ancora sicuri o se è necessario cambiare password.

Software e App
Pubblicato il 6 febbraio 2019, alle ore 14:23

Mi piace
2
0
Google Chrome: ecco l’estensione che controlla se le password sono sicure

Google Chrome è uno dei browser più utilizzati dagli utenti, sia su computer che su smartphone e tablet. Sui browser è possibile installare delle estensioni che aumentano le funzionalità del software. È il caso di Password Checkup, sviluppata interamente da Google, che aiuta gli utenti a controllare se i propri account sono ancora al sicuro o se è necessario cambiare password

Il software si reca in un database con oltre 4 miliardi di nomi utenti e password che sono stati violati in passato o che sono stati pubblicati nelle liste che di solito pubblicano gli hacker. La violazione degli account sui vari social network è una pratica comune che si sviluppa sempre più con il passare del tempo. I pirati informatici entrano in possesso non solo della privacy della vittima, ma anche di tutti i dati salvati.

Password Checkup: l’estensione per Chrome

Il problema che coinvolge gli utenti è che non sempre si può sapere se il proprio account è stato violato. La funzione di Password Checkup è quella di controllare in tempo reale le informazioni a disposizione, segnalando la necessità eventualmente di cambiarle per far tornare sicuro l’account di qualsiasi social network

Qualcuno potrebbe pensare, che così facendo, Google venga a conoscenza di tutti i dati di tutti gli utenti del mondo (diventando così un presunto re degli hacker), ma il nome utente e le password sono cifrati e, dunque, né Google, né altri utenti potranno venire a conoscenza dei vari dati memorizzati sul database. 

Esistono programmi simili già da tempo, tuttavia sono software da installare sul computer, e poi Password Checkup è offerto da un colosso mondiale come estensione di un browser molto utilizzato, come Chrome e, quindi, non occupa neanche molto spazio sull’hard disk del computer o sulla memoria interna del dispositivo mobile. L’ideale sarebbe avere una password diversa per ogni account, anche se è difficile ricordarle tutte e conoscere anche i social su cui sono state utilizzate.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - La cosa ideale sarebbe cambiare periodicamente le password, inserendo anche qualche carattere speciale. Solo in questo modo, si può avere la certezza matematica che l'account possa restare salvo da possibili attacchi hacker. Il software può essere utilizzato, secondo me, come ultima sponda nel caso di attacchi grandi come il cyberattacco WannaCry.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!