Iscriviti

Gmail: in roll-out su Android e iOS le card riassuntive di prenotazioni e acquisti

Dopo qualche mese di ulteriori affinamenti, giungono finalmente sulle app per Android e iOS di Gmail le smartbox card, in grado di riassumere gli elementi principali di una mail riguardante un acquisto o la prenotazione d'un viaggio.

Software e App
Pubblicato il 1 maggio 2020, alle ore 19:46

Mi piace
Gmail: in roll-out su Android e iOS le card riassuntive di prenotazioni e acquisti

Ormai da tempo Gmail for web, la webmail di casa Google, è in grado di analizzare le mail degli utenti per riassumerne gli estremi in alto, nel caso di conferme di acquisti effettuati, o di viaggi prenotati. La comodità di una tal feature, dopo i primi avvistamenti avvenuti timidamente in quel di Febbraio, sembra essere in corso di roll-out definitivo anche lato mobile, su Gmail per Android e iOS.

Diverse conferme pubblicate in Rete nelle scorse ore, in particolare, mostrano che, partendo dagli USA, con la distribuzione che sarà ultimata nel resto del mondo nei giorni a venire, nella parte alta delle mail, il client Gmail mostra, sotto la riga dell’oggetto, una smarbox riassuntiva con i principali estremi della transazione.

Partendo dall’ambiente Android, nel caso della prenotazione di un viaggio, vi saranno elencati i tempi di decollo e di atterraggio, quello del volo, il numero di conferma della prenotazione, il numero del posto a sedere e, ovviamente, il nome del passeggero. Nel caso di un acquisto (per ora sono supportate le transazioni dal Google Play Store o quelle condotte con Google Play, ma non ancora quelle di Amazon), invece, saranno elencati gli articoli, il costo totale, ed il nome del venditore (ordinato da): in alcuni casi vi sarà anche la scorciatoia per espandere la scheda onde visionare ulteriori dettagli, o il link per il servizio di tracciamento della spedizione.

Su iOS, invece, la scheda riassuntiva sarà leggermente differente, basti pensare che conterrà anche un’immagine di copertina. Nell’uno e nell’altro caso, sotto la summenzionata “Smartmail card” vi sarà il normale corpo della mail, da cui sono state estrapolati automaticamente gli elementi chiave della card stessa. 

Per poter beneficiare della novità in questione, non ancora messa a disposizione di tutti gli utenti, è bene farsi trovare pronti, magari scaricando l’ultima versione di Gmail, messa a disposizione dell’App Store di iOS e del Play Store di Android. 

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!