Iscriviti

Firefox 58, ecco il guanto di sfida di Mozilla a Google Chrome

Di recente, Mozilla ha rilasciato una nuova versione del suo browser, successiva alla rivoluzione dell'edizione Quantum, che promette - comunque - migliorie prestazionali nella navigazione, nel caricamento delle pagine, e nelle feature integrate.

Software e App
Pubblicato il 30 gennaio 2018, alle ore 12:23

Mi piace
8
0
Firefox 58, ecco il guanto di sfida di Mozilla a Google Chrome

Mozilla Foundation ha annunciato il rilascio di una nuova versione del celebre browser Firefox che, nell’edizione numero 58, disponibile per computer e Android, presenta un “aspetto sgargiante e caratteristiche intuitive per una navigazione intelligente”.

Firefox 58 è l’ideale prosecuzione di Firefox (Quantum) 57, e ne migliora le principali innovazioni. Innanzitutto, è più leggero del 30% rispetto a Chrome e, soprattutto, ha perfezionato le sue prestazioni “velocistiche”. Il caricamento delle pagine che si avvalgono del codice javascript, tramite un sistema di caching del medesimo, è stato sveltito del 30% rispetto a Firefox Quantum, mentre il nuovo motore WebRender e la tecnologia “Off-Main-Thread Painting” hanno velocizzato il rendering e la rasterizzazione degli elementi grafici: il risultato, in questo caso, è che si ha la netta sensazione di navigare più velocemente.

Molto importante è stata anche la modifica implementata sul compiler dello streaming dati: il nuovo Firefox, ora, inizia a compilare (su due livelli, grazie alle ottimizzazioni del WebAssembly) il codice binario, per tradurlo in elementi visualizzabili, direttamente nel mentre lo scarica: a conti fatti, ciò si traduce in uno sveltimento di 10/15 volte di Firefox 58 rispetto al 57, ed in una minor attesa dopo aver digitato l’indirizzo nella relativa barra. 

Anche la feature integrata per la creazione degli Screenshots delle pagine web visitate ha ricevuto in dote diversi perfezionamenti: ora, oltre a funzionare anche quando si è in modalità “incognito”, copia direttamente negli appunti ciò che l’utente decide di immortalare, in modo che sia possibile riutilizzarlo da subito (in documenti, o mail). Dulcis in fundo, per i computer, l’arrivo di un sistema di compilazione automatica delle informazioni inerenti le carte di credito, in modo che siano agevolati gli acquisti online senza usare programmi di terze parti, e l’introduzione – ma solo per MacOS – del supporto a WebVR, che permetterà di fruire i contenuti della realtà virtuale direttamente dal browser. 

Per quanto concerne la versione Android di Firefox 58, si è deciso di rimuovere il widget Firefox Search, consci che pochi lo utilizzavano, ma si è introdotto il supporto alla riproduzione dei file multimediali FLAC, e quello alle Progressive Web App che, in sintesi, permetteranno di fruire i propri siti preferiti come fossero all’interno di applicazioni, con tanto di collegamento diretto sulla Home. Anche i preferiti beneficeranno del nuovo Firefox 58, grazie alla possibilità di visualizzarne la gestione, finalmente, in una più comoda modalità a “schermo intero”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammetterlo: Firefox, già con la versione Quantum 57, aveva fatto un'ottimo lavoro. La navigazione e la reattività del browser era arrivata a livelli che considero stupefacenti: la versione 58, in tal senso, mi ha stupito di meno, essendo più che altro un affinamento della precedente, anche se in termini prestazionali e funzionali. In ogni caso, interessante il supporto ai contenuti virtuali e la compilazione automatica delle informazioni sulle carte di credito: in ambito mobile, a parer mio, la peculiarità più interessante è il supporto alle progessive web apps.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!