Iscriviti

"Congratulazioni, hai vinto". Peccato che sia una truffa Whatsapp

Qualche giorno dopo Ferragosto, diversi italiani hanno iniziato a ricevere uno scoppiettante messaggino Whatsapp col quale li si avvisava di aver vinto la lotteria. Attenti! È solo un modo per carpirvi denaro sonante

Software e App
Pubblicato il 26 agosto 2016, alle ore 15:08

Mi piace
1
0
"Congratulazioni, hai vinto". Peccato che sia una truffa Whatsapp

Con la nascita degli smartphone, la comunicazione tra gli utenti si è spostata progressivamente dagli SMS, ormai messi in soffitta, ai messaggini Whatsapp. Oltre agli operatori telefonici, anche gli hacker ed i truffatori 2.0 se ne sono accorti ed ecco, quindi, che molti tentativi di malversazione stanno migrando da un canale all’altro. Proprio come la truffa della vincita milionaria annunciata su Whatsapp

I primi attacchi hacker erano distruttivi e miravano a rendere il device inutilizzabile. Col tempo, però, si è capito che era meglio mantenere il dispositivo colpito in funzione, passare inosservati, e captare tutte le informazioni possibili. Specie se di valore economico. Sono, quindi, nati gli attacchi di phishing che, sugli smartphone, stanno conoscendo – dopo l’epoca delle mail – una seconda giovinezza.

Uno di questi è stato segnalato nei giorni scorsi dalla Polizia di Stato attraverso il suo profilo Facebook “Una vita da social”. Nel caso specifico si tratta di un avviso che comunica, via messaggio Whatsapp, la seguente, felice, eventualità “Congrat: hai vinto 1.856.432 euro. Numero vincente è 091834434548. Invia email per maggiori informazioni e richiedere il tuo premio: ecrediti.lotteria15@gmail.com”.

Come accennato, il tentativo di phishing in questione ormai arriva via Whatsapp (segnalazione del 19 Agosto) ma, in passato (26 Aprile), viaggiava tranquillamente – col medesimo testo – tramite SMS. A parte il cambio di “veicolo digitale”, le conseguenze sono le stesse: facendosi prendere dalla tentazione di rispondere alla presente notifica tramite una mail, si riceverà la richiesta di fornire le proprie generalità (nome, cognome, residenza) e, in più, un contributo pecuniario di 400/600 euro per ottemperare agli obblighi fiscali del caso e, quindi, sbloccare la suddetta vincita. Vincita che NON c’è.

Eseguendo un controllo in internet, è facile notare come non esista nessuna lotteria al mondo che notifica una cosa così importante come una vincita via SMS o Whatsapp: questo, oltre alla richiesta di informazioni personali, dovrebbe far suonare più di un campanello d’allarme. Oltretutto, per comunicazioni importanti, le aziende serie sono solite avvalersi di canali ufficiali come l’invio per posta o l’uso di corrieri autorizzati. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ormai questi hacker non sanno più cosa inventarsi. Il fine è sempre quello, fregarci informazioni personali e/o soldi ed il modo, purtroppo, riflette il difficile momento economico in cui il nostro Paese si trova. In tanti, per fronteggiare la crisi, sperano in una classica botta di fortuna: giocando qui e là, o rispondendo a mail, sms, messaggi come quello esposto in quest'articolo nella speranza che non sia una bufala e che porti una pioggia di denaro col quale sistemare le tante piccole difficoltà della propria quotidianità. Proprio per questo, tentativi di phishing simili sono ancor più vili e squallidi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!