Iscriviti
Roma

Click To Pray, ecco l’app per pregare con il Papa

Lanciata all'Angelus di domenica 20 gennaio, l'app è stata scaricata da oltre 100mila utenti. Papa Francesco: "La rete può aiutarci anche a fare comunità, a pregare insieme”.

Software e App
Pubblicato il 21 gennaio 2019, alle ore 16:16

Mi piace
13
0
Click To Pray, ecco l’app per pregare con il Papa

Con sorpresa dei presenti e di quanti erano collegati con Pazza San Pietro, ieri all’Angelus, Papa Francesco ha lanciato una nuova piattaforma, un’app che si chiama Click To Pray. Accanto a Bergoglio nel lancio in rete della prima preghiera c’era Padre Frederic Fornos, il direttore internazionale dell’Apostolato della preghiera.

L’applicazione vuole essere una Rete Mondiale di Preghiera del Papa: Click To Pray. L’invito a scaricarla è stato rivolto a tutti, soprattutto ai giovani. Il Papa ha spiegato: “Qui inserirò le intenzioni e le richieste di preghiera per la missione della Chiesa”.

“Click To Pray”

Mentre Papa Francesco stava spiegando il nuovo progetto, gli si è affiancato alla finestra dello studio Padre Frederic Fornos con un tablet, e il Papa – telecamere puntate su di lui – con un tocco sull’app Click To Pray ha inserito nella piattaforma l’intenzione di preghiera inaugurando così il progetto.

Poi, prendendo spunto dal valore che possono avere internet e social media, Papa Francesco ha spiegato che “sono una risorsa del nostro tempo, un’occasione per stare in contatto con gli altri, per condividere valori e progetti, e per esprimere il desiderio di fare comunità”. La Rete, secondo il Papa, può aiutare a vivere la comunità e a pregare insieme

Mercoledì prossimo il Papa si recherà a Panama per la Giornata Mondiale della Gioventù che avrà il suo culmine nella Veglia di sabato 26 e nella Santa Messa di domenica 27: la nuova applicazione è stata pensata per loro, i giovani, che più di tutti usano questi mezzi di comunicazione. Il Papa ha poi invitato tutti a continuare a pregare il Rosario per la pace, insieme a lui. 

L’app Click To Pray esce a qualche giorno dalla pubblicazione del Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, che porta a riflettere sulle comunità della Rete e sulla comunità umana. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso che Click To Pray sia un buon mezzo per stare in comunione di preghiera: essendo aperta a chiunque voglia appartenere alla community, è normale risenta di malintenzionati come già si legge nel web e nelle recensioni che suggeriscono dei filtri. Mi auguro possa raggiungere una stabilità ed essere usata da molti con facilità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!