Iscriviti

Arriva l’app per smartphone dedicata alla Pubblica Amministrazione

A Milano, dal 18 marzo, sarà disponibile a Milano l'applicazione che consente di tenere a portata di click tutto ciò che riguarda la Pubblica Amministrazione.

Software e App
Pubblicato il 17 marzo 2019, alle ore 13:06

Mi piace
4
1
Arriva l’app per smartphone dedicata alla Pubblica Amministrazione

A Milano, durante un convegno, è stata proposta un’utile (come le app “salta fila”) soluzione per tenere a portata di click tutto quello che riguarda la Pubblica Amministrazione. Il servizio si chiama “Progetto IO” e sarà disponibile a partire da lunedì 18 marzo 2019. L’unica limitazione è che tale servizio per il momento sarà riservato solo ai cittadini milanesi. 

Matteo De Santi, CPO & Design Officer del Team, ha spiegato che Milano sarà la prima città in Italia a testare questo servizio innovativo. L’obiettivo, afferma De Santi, è quello di testare la reale efficienza dell’applicazione per fornire agli utenti un software già perfettamente funzionante sin dalla prima versione dell’app. 

L’app dedicata alla Pubblica Amministrazione

Le funzionalità dell’applicazione IO saranno tante. La principale è quella che consente di avere un calendario in cui sono segnate tutte le date e i vari appuntamenti con gli uffici del Comune. Saranno anche segnati i pagamenti in scadenza, come multe, tasse, e così via.

Come ben noto, ormai a Milano è stata introdotta la zona a traffico limitato più grande in Italia, chiamata “Zona B”. L’applicazione IO consentirà di tenere il conteggio dei passaggi in tale area. Il software, inoltre, tornerà utile anche ai dipendenti del Comune e agli enti pubblici per mettersi in contatto con i cittadini, per un qualsiasi motivo. I messaggi con cui saranno contattati i cittadini saranno personalizzati in base alle esigenze.

Per i primi tempi, coloro che installeranno sui propri smartphone o tablet l’applicazione, dovranno inviare dei feedback, ovvero il proprio parere sull’esperienza di utilizzo o comunque un commento in generale sul funzionamento del nuovo servizio. Quest’ultimo inizialmente sarà utilizzato da circa 300 mila persone e verrà testato proprio a Milano, la città che rappresenta l’evoluzione tecnologica per eccellenza in Italia. Dal 18 marzo, l’app sarà disponibile su smartphone con sistema operativo Android o iOS.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Un programma molto utile, che potrebbe davvero semplificare la vita a molte persone. Se il progetto dovesse risultare vincente, molto probabile sarà reso disponibile anche in altre città italiane, se non addirittura in tutto il territorio nazionale. L'unico problema sarebbe l'esclusione delle persone anziane, che molto probabilmente non hanno uno smartphone.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!