Iscriviti

Mina scala le classifiche con il suo omaggio a Battisti

L'album di Mina, dal titolo "Paradiso (Lucio Battisti Songbook)", uscito il 30 novembre, omaggia il grande cantautore con due brani inediti. Un omaggio di Mina a Battisti e a quello che la sua musica ha rappresentato.

Musica
Pubblicato il 13 dicembre 2018, alle ore 12:27

Mi piace
4
0
Mina scala le classifiche con il suo omaggio a Battisti

La voce più bella della musica italiana, ovvero Mina che, da anni ormai non compare più sulle scene, scala la classifica Fimi/Nielsen degli album più venduti con il suo disco, “Paradiso (Lucio Battisti Songbook)”, uscito il 30 novembre, che omaggia, come si evince dal titolo, Lucio Battisti. Un album che ottiene la posizione numero due della classifica, in cui Mina canta i celebri brani del cantautore e, inoltre, due nuovi inediti.

I titoli dei due inediti sono “Vento nel vento“, arrangiato da Rocco Tanica, e “Il tempo di morire“, arrangiata dal figlio della cantante, ovvero Massimiliano Pani. Oltre ai brani inediti nell’album sono presenti alcune rarità, ovvero cinque brani in lingua spagnola e uno interpretata in lingua francese. Tutti i brani facenti parte dell’album sono stati mixati, riarrangiati ed editati da Celeste Frigo con la presenza sempre costante di Mina, la quale ha fatto da supervisore.

Nelle due versioni di questo album, che è possibile acquistare sia in cd che su vinile, ci sono tutte le informazioni e le caratteristiche relative a ogni brano, compreso anche il mixaggio; ogni canzone è stata personalizzata da Mina con la sua inconfondibile voce ed il suo stile. Oltre ai due arrangiatori già citati, gli altri sono: Victor Bach, Gianni Ferrio, Detto Mariano, Pino Presti, Gian Piero Reverberi, Gabriel Yared.

L’album è racchiuso in una confezione molto elegante, come è nello stile della cantante e curata da Mauro Balletti e Giuseppe Spada. L’album porta il nome di “Paradiso” proprio perché per Mina “cantare Battisti è una esperienza celestiale” ed esce, inoltre, nell’anno in cui ricorre il ventennale della morte del cantante.

Sia nella versione su cd che in quella su vinile è possibile anche trovare la lettera che Mina scrisse a Battisti, pubblicata il 28 settembre 1998, a pochi giorni dalla morte del cantante, la quale dimostra il grande affetto e l’enorme stima che Mina nutriva nei confronti dell’amico e collega e questo album è un omaggio in tal senso.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Per chi come me ama molto Lucio Battisti, ascoltare le sue canzoni cantate con il timbro di voce di Mina è un bel regalo, anche perché la cantante riesce a personalizzare ogni brano e quindi sa come omaggiarlo nel modo migliore. Inoltre, può essere anche un modo per conoscere ancora meglio Battisti e tutto quello che ha saputo dare alla musica italiana.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!