Iscriviti

Lucio Battisti, le parole della nipote Lara: "Non sospettavamo nulla di tanto tragico"

Il ricordo commovente della nipote Lara dell'artista Lucio Battisti, che ha avuto modo di ricordare il legame del cantautore con la propria famiglia e con Poggio Bustone.

Musica
Pubblicato il 9 settembre 2019, alle ore 21:16

Mi piace
5
0
Lucio Battisti, le parole della nipote Lara: "Non sospettavamo nulla di tanto tragico"

La mattina del 9 settembre 1998 moriva l’indimenticabile cantautore Lucio Battisti e sono passati ventuno anni dalla morte di questo grande artista. Sono arrivate per l’occasione le parole della nipote Lara, che ha voluto dare una propria testimonianza ma ha ricordato quel momento dicendo di aver avuto uno stravolgimento totale.

Ha fatto notare che i familiari più stretti sapevano che si trovava in ospedale ma non si erano resi conto della gravità della situazione. Lara, coetanea del figlio di Lucio Battisti, ha ricordato che si recò in ospedale Albarita, sorella di Lucio, ma non si è mai saputo cosa le disse l’artista. Lara è legata da un rapporto di parentela con Lucio Battisti in quanto il nonno era il fratello della mamma di Lucio Battisti, il cui nome era Dea.

Gli aneddoti di Lara

La nipote del cantante ha sottolineato il legame speciale tra Lucio e la madre, in quanto per il cantante era fondamentale l’opinione della mamma. Lara ha rivelato che Dea era ricordata per essere la zia degli zuccherini, è venuta a mancare nel 1983 e al funerale della madre, Lucio si presentò in maniera elegante per darle l’ultimo saluto.

Lara ha spiegato che tutti hanno compreso il desiderio di Lucio Battisti di sfuggire ai fotografi che lo attendevano sotto la sua casa. Da adolescente Lara non si rendeva conto della popolarità dello zio in quanto, come da lei svelato, pensava solamente a giocare con il cugino Luca, con il quale è quasi coetanea.

Dai cassetti di Lara sono state trovate delle foto come quella del concerto tenutosi per la Festa di San Felice. Lara ha ricordato che il padre Giovan Battista, cugino di primo grado di Lucio Battisti, viveva momenti di rabbia nel momento in cui sentiva che il cantante veniva definito come “musone”, oppure come “appartenente a una fazione politica piuttosto che a un’altra”. Lara ha ricordato che Lucio Battisti tornava a Poggio Bustone, per fare visita al padre e con questo luogo nativo aveva un legame piuttosto speciale. Infine ha svelato: “Quanto gli piaceva la porchetta nostra”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - È sempre bello ascoltare la testimonianza di un familiare del cantautore Lucio Battisti, in quanto c'è la possibilità di conoscere degli aneddoti sulla vita privata di un artista unico. Battisti ha lasciato un segno in qualsiasi generazione di italiani ed era molto amato in famiglia, non ci sono dubbi sul fatto che era molto legato alla sua terra.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!