Iscriviti

Le persone che ascoltano musica death metal non sono violente ma allegre

Uno studio condotto nel laboratorio musicale Macquarie University rivela che coloro che ascoltano death metal non sono persone violente e pericolose, ma al contrario allegre e simpatiche.

Musica
Pubblicato il 13 marzo 2019, alle ore 22:17

Mi piace
5
0
Le persone che ascoltano musica death metal non sono violente ma allegre

A prima impressione può sembrare che i testi delle canzoni death metal incitino al cannibalismo, alla morte e alla violenza in generale, ma lo studio condotto nel laboratorio musicale Macquarie University spiega esattamente il contrario. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Open Society della Royal Society.

Un professore di nome Bill Thompson, che insegna a Melbourne, in Australia, ha anche affermato che coloro che ascoltano il death metal sono persone simpatiche che non rappresentano alcun pericolo per la società. Lo studio è stato pubblicato dopo un’attenta analisi durata decenni.

Thompson spiega che ci sono persone a cui piacciono le canzoni tristi e che tuttavia non sono dello stesso stato d’animo. Lo stesso vale per il death metal: nonostante i testi sembrino crudi e senza cuore, in realtà non significa che i fans siano violenti. Per il test sono state reclutate 32 persone amanti della musica death metal e 48 non appassionate del genere. A tutti e 80 è stato chiesto di ascoltare questo genere musicale con la visualizzazione in contemporanea di alcune immagini.

L’obiettivo era analizzare come sarebbe cambiata la sensibilità di tutti e quanti di loro avessero notato che effettivamente si trovavano di fronte a delle scene di violenza. In più, sono state fatte ascoltare anche delle canzoni allegre e ogni occhio guardava un’immagine: una foto rappresentava violenza di vario genere e l’altra no.

Questo si chiama rivalità binoculare: se si mette di fronte ad un occhio una foto che ispira serenità e all’altro occhio una foto cruda, la persona tenderà a porre maggiore attenzione su quest’ultima. Dunque, se i fans del death metal fossero persone violente, non dovrebbero focalizzarsi sulla foto violenta, cosa che invece non è accaduta. La reazione è stata identica per entrambi i gruppi di persone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Personalmente ho sempre sostenuto che gli appassionati di metal, death metal, heavy metal e simili non sono violente. Io per primo sono un fan sfegatato, però non mi passa neanche per la testa l'idea di fare del male a qualcuno o essere insensibile di fronte ad una scena di violenza.

Lascia un tuo commento
Commenti
Liliana Morreale
Liliana Morreale

13 marzo 2019 - 22:24:24

Sempre pensato anche io

0
Rispondi