Iscriviti

Lady Gaga annuncia il Live Aid contro il Coronavirus

Dopo una raccolta fondi che ha raggiunto in poche ore cifre altissime, Lady Gaga ha annunciato - a distanza di 34 anni da quello dei Queen - un Live Aid benefico in data 18 aprile.

Musica
Pubblicato il 8 aprile 2020, alle ore 20:01

Mi piace
12
0
Lady Gaga annuncia il Live Aid contro il Coronavirus

Il 13 luglio 1985 al Wembley Stadium di Londra e al John F. Kennedy Stadium di Philadelphia, trasmesso inoltre via satellite in 150 Paesi, si tenne il primo Live- Aid della storia. Organizzato da Bob Geldof, aveva lo scopo di raccogliere fondi per alleviare la carestia etiope di quegli anni.

Grazie ai numerosi artisti coinvolti – su tutti primeggiarono in assoluto i Queen – si raccolsero 127 milioni di dollari in aiuti alla carestia per le nazioni africane, e la pubblicità che si generò spinse le nazioni occidentali a mettere a disposizione abbastanza surplus di denaro per porre fine all’immediata crisi della fame in Africa. Geldof fu in seguito nominato cavaliere dalla regina Elisabetta II per i suoi sforzi.

Nel 2020, a seguito della più grossa pandemia dei tempi moderni, Lady Gaga cerca di fare la stessa cosa. Dopo avere avviato una raccolta fondi che ha raggiunto i 35 milioni di dollari in pochi giorni, decide che l’impegno alla lotta contro la pandemia non può finire qui. Ha annunciato così il “One world together at home” che si terrà il 18 aprile alle 20, ora di New York e domenica 19 aprile a mezzanotte per tutto il resto del mondo.

Letteralmente “un mondo solo tutti insieme a casa” sarà un Live-Aid cui tantissimi artisti prenderanno parte ognuno da casa propria. Hanno già confermato la propria partecipazione artisti del calibro di Billie Eilish, Elton John, Stevie Wonder, Alanis Morissette e anche il nostro Andrea Bocelli. Come sempre quando decide di fare qualcosa in cui crede molto, Miss Germanotta la fa dedicandocisi totalmente e pertanto ha ufficialmente comunicato che l’ uscita del suo sesto album Cromatica” è rimandata per ora a data da destinarsi.

Mai come in questo momento, è necessario mettere in luce la comunità globale e celebrare il potere dello spirito umano e, pertanto, il concerto online oltre alla musica racconterà storie di “eroi della salute” e veicolerà anche messaggi di gratitudine e apprezzamento per i medici e gli infermieri impegnati in prima linea.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Maria Guerricchio

Maria Guerricchio - Stiamo attraversando un periodo davvero surreale e drammatico. Anche se non mi permetto di giudicare, personalmente non ho apprezzato i canti e balli della gente dai balconi, perché per me era fuori luogo cantare mentre la gente moriva. Diversamente, apprezzo tutte queste iniziative che hanno come fine ultimo quello di raccogliere fondi necessari a reperire tutti gli strumenti idonei per abbattere questo virus che sta distruggendo le nostre vite.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!