Iscriviti

Il Jova Beach Party di Vasto annullato per problemi di sicurezza

Jova Beach Party: concerto di Jovanotti annullato in provincia di Chieti, a Vasto Marina. Le autorità non sono riuscite ad organizzare il tutto in sicurezza.

Musica
Pubblicato il 10 agosto 2019, alle ore 20:30

Mi piace
6
0
Il Jova Beach Party di Vasto annullato per problemi di sicurezza

I vari concerti di Jovanotti che si stanno tenendo da un po’ di settimane in diverse città d’Italia hanno catturato l’interesse di centinaia di migliaia di fan. Si chiama Jova Beach Party ed è l’evento estivo più chiacchierato. Questa volta, però, i fan che avevano comprato il biglietto per il concerto che si sarebbe tenuto a Vasto il 17 agosto dovranno rinunciare a vedere il proprio idolo perché è stato comunicato ufficialmente il divieto di tenere l’evento a Vasto Marina.

Il divieto è arrivato dalla Prefettura di Chieti dopo un incontro con Maurizio Salvadori, amministratore delegato Trident e organizzatore da trent’anni dei concerti di Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. Il motivo sarebbe da attribuire alla sicurezza della viabilità, in quanto andrebbe chiusa la Statale 16 e vi sarebbero vari altri problemi di organizzazione.

L’organizzatore dei concerti ha spiegato un po’ di cosa hanno parlato durante l’incontro in Prefettura, in cui era presente anche un comandande dei Carabinieri. La documentazione presentata per organizzare l’evento, infatti, non risulterebbe essere stata valutata idonea. Poi la data del 17 agosto è stata considerata troppo vicina ai giorni delle vacanze, delle ferie e degli esodi estivi che ogni anno sono la causa dei bollini neri sulle autostrade.

Salvadori ha lamentato che il problema è stato posto solo ad una settimana dalla data del concerto, nonostante fosse stata già segnalata la volontà di organizzare l’evento dal mese di dicembre: “È chiaro che ho interloquito con persone che non hanno mai visto concerti di questo livello“.

I biglietti venduti sono 30mila e molto probabilmente dovranno essere rimborsati. Jovanotti, su Facebook, fa sapere che nelle prossime ore sarà comunicato tutto ciò che riguarda il rimborso o il recupero. Anche il cantante si è dichiarato dispiaciuto poiché anche i vari albergatori, negozi, bar, ristoranti e tutte le attività commerciali che aspettavano l’evento per lavorare di più, in realtà non lavoreranno affatto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Un gran peccato. Qui si tratta di totale mancanza di preparazione perché i documenti presentati sono stati centinaia e addirittura il WWF ha dato il via libera in quanto non presentava impatti ambientali. Il vero dispiacere lo avranno i 30mila fan e i commercianti della zona. Peccato davvero, è uno dei concerti più belli degli ultimi anni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!