Iscriviti

Grammy Awards 2020, un tributo a Prince per omaggiarlo

A distanza di quasi 4 anni dalla morte di Prince, grandi artisti della musica decidono di rendergli omaggio e celebrarlo con un concerto tributo che si terrà dopo due giorni dalla premiazione dei Grammy 2020. Un modo per non dimenticarlo.

Musica
Pubblicato il 14 gennaio 2020, alle ore 10:48

Mi piace
0
0
Grammy Awards 2020, un tributo a Prince per omaggiarlo

Prince è stato un artista di fama internazionale, unico nel suo genere e amato da tantissimi fan. La sua musica è sempre stata all’avanguardia ricca di nuove tendenze, si è adeguata al tempo, ma non ha mai perso il suo stile, unico e inconfondibile. Il funky, il soul e il rock sono componenti perfette della sua musica che hanno permesso di farlo conoscere nel mondo.

A distanza di quasi quattro anni, Roger Nelson, in arte Prince, è morto il 21 aprile 2016, il 28 gennaio, dopo due giorni dalla consegna dei Grammy Awards, i premi della musica, verrà omaggiato con un concerto tributo dal titolo “Let’s go crazy: The Grammy Salute to Prince”. Un omaggio per ricordarlo e si svolgerà presso il Los Angeles Convention Center, in cui interverranno alcune grandi star della musica pop, rock per celebrarlo nel modo in cui merita.

Uno show che sarà poi registrato per essere trasmesso in televisione a partire dal prossimo aprile, magari in concomitanza con la morte dell’artista. Come detto, le star che gli rendono omaggio sono tantissime e spaziano tra i vari generi musicali. Dai Foo Fighters a Beck sino a Chris Martin dei Coldplay, compreso anche Earth, Wind and Fire, Alicia Keys, Usher e tantissimi altri.

Sul palco non può mancare la band di Prince, ovvero i Revolution, insieme a Morris Day e The Time. Uno spettacolo della durata di due ore circa che parte dagli esordi sino ad arrivare a pezzi maggiormente noti e conosciuti, intervallato anche da esperienze della sua vita. Un evento che vede la direzione musicale di Sheila E., cantante, batterista e collaboratrice di Prince, insieme ai produttori storici, ovvero  Jimmy Jam & Terry Lewis.

Per Sheila E. si tratta di un evento, che non è solo la commemorazione di un amico, ma anche della musica e di quanto possa salvare l’anima ed essere d’aiuto nei momenti bui. Ecco le parole di Sheila in merito: “Contribuire a celebrare la vita di un caro amico e farne al tempo stesso parte come direttore musicale è fantastico. (…) è un peccato che ci siano solo due ore a disposizione. Potremmo suonare un’intera settimana”. Prima di Prince, sono stati tantissimi gli artisti a cui è stato reso omaggio con un concerto tributo. Dai Beatles a Bee Gees sino ad Aretha Franklin, Stevie Wonder, solo per citarne alcuni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Un bel tributo ad un artista e un'icona della musica, per ricordarlo e non dimenticarlo. Sicuramente un concerto a cui partecipano grandi nomi che lo vogliono celebrare con la musica, la forma d'arte in cui si è sempre espresso e che è rimasta nel cuore dei suoi tanti fan, pronti a rivivere le sue canzoni in modo diverso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!