Iscriviti

Elton John sull’amico George Michael: “Ho provato ad aiutarlo, ma lui non ha voluto”

È trascorso più di un anno dalla morte di George Michael, ma Elton John non riesce proprio a darsi pace per quanto accaduto. Il cantante ha infatti ricordato gli inutili tentativi di aiutare l’amico, sprofondato nel dramma della tossicodipendenza.

Musica
Pubblicato il 26 luglio 2018, alle ore 23:02

Mi piace
10
0
Elton John sull’amico George Michael: “Ho provato ad aiutarlo, ma lui non ha voluto”

A più di un anno dalla tragica scomparsa di George Michael, Elton John ha voluto ricordarne la figura rilasciando un’intervista a Channel 4 News. I due artisti che avevano anche duettato con la canzone “Don’t Let the Sun Go Down on Me”, erano legati da una profonda amicizia. Da qui Elton John non nasconde che sia stata dura accettare la morte del collega.

Come si può evincere dalle dichiarazioni rilasciate, il baronetto del pop ha fatto di tutto per aiutarlo a superare i suoi problemi con la droga. “Ho cercato di sostenerlo, ma non puoi sostenere chi non vuole aiutare se stesso”. Ma il 71enne compositore britannico non biasima il collega scomparso a 53 anni a causa di un improvviso infarto. Egli stesso aveva le medesime reazioni quando era tossicodipendente.

Ora però che da circa 28 anni si è messo alle spalle la dipendenza dagli stupefacenti, si rende conto che per uscire dal tunnel della droga è necessario un proprio sforzo personale, accompagnato anche da un fondamentale aiuto degli altri. La sua esperienza in materia lo porta infatti a sostenere che “la dipendenza, sia quella dalla droga sia quella dall’alcol, è un problema serio, che va affrontato individualmente, ma anche con l’aiuto delle persone più care”.

Oggi però quelle che erano le persone più care legate a George Michael, continuano ad essere più interessate alla sua eredità che non a quello che è stato in vita. Tra Fadi Fawaz, l’ultimo compagno del cantante e le sue sorelle Melanie e Yioda, è in atto una guerra spietata per mettere le mani su un patrimonio da oltre 100 milioni di sterline. Fadi continua infatti ad accampare dei diritti sull’ingente somma lasciata dall’ex cantante degli Wham!

Solo qualche giorno fa aveva altresì dichiarato che il suo amante non era morto a Natale ma la vigilia, il giorno del compleanno della madre morta di cancro nel 1997. Inoltre ha categoricamente smentito la versione ufficiale del decesso formulata dai medici legali. Per Fadi Fawaz, quello che stroncò il cantante inglese non fu affatto un infarto, ma il suo quinto tentativo di suicidio andato purtroppo a segno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - La droga è una condanna dalla quale è molto difficile uscirne. Bisogna infatti avere la lucidità per affrontarla e sconfiggerla definitivamente. George Michael probabilmente non era più in grado di farlo autonomamente, oppure come sostiene il suo controverso ex compagno, altro non era che uno strumento da lui utilizzato per uccidersi con le sue stesse mani.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!