Iscriviti

Dina e Dana, le gemelle sexy del tormentone estivo

Scoperte dal dj Mario Fargetta, le due gemelle tedesche sono due ragazze sexy dall'anima pop. Il loro singolo "Lofty Lady" sarà senz'altro gettonato durante l'estate e le renderà popolari

Musica
Pubblicato il 8 giugno 2014, alle ore 18:34

Mi piace
0
0

Due gemelle provenienti dalla Germania, Dina e Dana, sono le nuove icone sexy dell’estate 2014. Le due ragazze, nate a Francoforte da madre croata e padre italiano, sono l’ultima scoperta discografica del dj Mario Fargetta e, con il singolo dal titolo “Lofty Lady”, scaleranno le classifiche per diventare uno dei prossimi tormentoni estivi. Le ragazze hanno un passato artistico ben definito; infatti, i loro genitori le hanno sempre incoraggiate ad esprimere il loro carattere e per farlo, le hanno separate fin dalla scuola primaria, facendole crescere separatamente. Negli anni, però, ad unirle c’ha pensato la passione per il ballo e il canto.

Nel 2007 decidono entrambe di iscriversi all’Accademia Pineapple di Londra e l’anno dopo, a New York, al Broadway Dance Center, dove si rendono realmente consapevoli del loro talento artistico e scoprono di aspirare al mondo dello spettacolo. Dina e Dana rientrano a casa, ma si rendono conto che nulla potrà essere come prima: Dina abbandona gli studi e Dana lascia il posto di lavoro, e ben presto decidono di partire per Los Angeles dove, tra il 2009 e il 2010, vanno a studiare le tecniche vocali. Passano anche per l’Italia dove, a Verona, studiano per qualche tempo canto lirico, e cominciano a guadagnarsi da vivere esibendosi nei locali, trasformandosi anche in brave ballerine e animatrici. Fargetta le ha scoperte forse in uno di questi locali, e sentendole cantare, ha deciso che valeva la pena lanciarle nel mondo della musica.

Il singolo “Lofty Lady”, scritto e arrangiato dalle due gemelle, è seguito da un video dove le due ragazze si esibiscono in pose sensuali e in accattivanti numeri di burlesque. La canzone è avvincente e sarà senza dubbio uno dei tanti successi estivi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!