Iscriviti

Andrea Bocelli in vetta alle classifiche internazionali con "Sì"

L'album "Sì" di Andrea Bocelli davanti a “A star is born” di Lady Gaga nella classifica americana Billboard200. In testa anche nelle classifiche europee. Ecco alcuni dei successi del tenore italiano.

Musica
Pubblicato il 20 dicembre 2018, alle ore 13:57

Mi piace
11
0
Andrea Bocelli in vetta alle classifiche internazionali con "Sì"

Andrea Bocelli è il primo italiano che entra nella storia della musica mondiale con il suo “Si“. L’album del tenore ha conquistato il primo posto nella classifica degli album più venduti in Inghilterra e in America. La classifica americana Billboard200, classifica “Sì” subito prima di “A star is born” di Lady Gaga.

Ieri sera la Rai ha dedicato un momento speciale al grande artista italiano che, a compendio di un’intensa attività ricca di successi, in questi giorni è stato riconosciuto tra le voci più ascoltate nelle classifiche europee e americane. A raccontare la storia di Andrea Bocelli con immagini e parole è stato Vincenzo Mollica.

I successi di Andrea Bocelli

Andrea Bocelli è amato dagli italiani perchè con la sua voce è riuscito a far vibrare i cuori prima ancora che la sua vita fosse coronata da tanti successi. Persino la Hollywood Walk of Fame ha inserito nel suo elenco il nome dell’artista italiano, riconoscendo la sua attività musicale a internazionale. Era il 2 marzo 2010.

Il 2011 è l’anno della partecipazione al Metropolitan Opera House di New York, dove Bocelli ha ricevuto un applauso durato oltre venti minuti. A settembre è ancora a New York, nel Great Lawn di Central Park, accanto a lui nomi famosi come Bryn Terfel, Céline Dion, Tony Bennett e Alan Gilbert, che dirige la New York Philharmonic Orchestra. Mentre il canale televisivo WNET trasemtteva in diretta l’evento, sono stati creati cd e dvd dal titolo “Concerto: one night in Central Park, distribuiti in più di settanta paesi.

“Vivo”, degli O.R.O. (Onde Radio Ovest), interpretata e cantata da Andrea Bocelli insieme a Giorgia è una delle canzoni più amate e conosciute. Così l’album “Passione”, del gennaio 2013, è stato apprezzato da almeno settantacinque paesi, balzando tra i primi posti delle classifiche internazionali ed è rimasto nella Billboard 200 per oltre due mesi. Il 2015 è un anno ricordato per il premio Crystal Award, consegnato all’apertura del World Economic Forum 2015, e per aver cantato alla presenza del Papa, il 26 settembre, durante l’Incontro Mondiale delle Famiglie di Philadelphia.

La musica del silenzio” è invece un film che Michael Radford ha diretto ispirandosi al romanzo omonimo del tenore. Trasmesso su Rai1 il 2 ottobre 2017, Bocelli ne spiega il significato profondo con le seguenti parole: “Mi piace pensare che questo film possa far riflettere sull’importanza del dono senza il quale nessuno di noi avrebbe fatto quello che ha fatto“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Andare orgogliosi di Andrea Bocelli è il minimo che possiamo fare. La sua voce è davvero capace di commuovere e far emergere sentimenti di gioia, di pace e di partecipazione. Mi auguro che l'essere in testa nelle classifiche significhi anche, e non solo, "far del bene" a tante persone che lo apprezzano e che spesso sono sole; a far loro compagnia c'è solo la sua voce forte e sicura.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!