Iscriviti

Al Bano: l’artista apre il suo cuore e spiega com’è morta la figlia Ylenia

Al Bano, nel ricordare il 1994, l'anno in cui ha perso la figlia Ylenia, spiega come sarebbe morta e la grande fatica che ha fatto per raccontarlo tra le pagine della sua autobiografia.

Musica
Pubblicato il 16 settembre 2021, alle ore 14:42

Mi piace
2
0
Al Bano: l’artista apre il suo cuore e spiega com’è morta la figlia Ylenia

Ci sono ferite che nessuno mai sarà in grado di poter rimarginare, come quelle della perdita di un figlio. Lo sa bene Al Bano, il cui dolore per la morte della figlia Ylenia, avvenuta in circostanze misteriose il primo gennaio 1994, è sempre vivo.

L’artista, a differenza dell’ex moglie Romina Power, che su Instagram pubblica spesso le foto della loro adorata figlia, ricordandola sempre con affetto e con la speranza di rivederla in carne ed ossa, non ha mai nascosto di ritenere chiusa per sempre quella terribile vicenda. 

Le forti parole di Al Bano 

Come riportato dal quotidiano Libero, il cantante di Cellino San Marco è sicuro che, nella scomparsa di Ylenia, un ruolo importante lo abbia avuto la droga. Secondo lui, era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti quando è stata inghiottita dalle acque del Mississippi e per la pima volta, dopo molti anni, lascia intendere che si sia trattato di suicidio

Al Bano ha raccontato la vicenda nel suo libro autobiografico in cui dice di aver bevuto fino a stordirsi prima di aggiungere alla sua biografia la parte sulla scomparsa di Ylenia. Poi ha chiamato il giornalista che ha collaborato con lui alla stesura del libro e ha dettato, senza neppure voler rileggere.

Un solo testimone, guardiano notturno dell’Audubon Aquarium of the Americas, Albert Cordova, ritenuto molto credibile, però, ha detto di aver visto la primogenita della coppia gettarsi nelle acque del Mississippi. Hanno cercato per ore il suo corpo, senza mai riuscire a trovarlo.”Per me non è mai facile parlarne. È come se uno dovesse aprire una ferita che non finisce mai di sanguinare. Il dolore è stato enorme, immenso, e sempre sarà tale. Non sapremo mai dove lasciare un fiore, dove versare una lacrima”, ha dichiarato il cantante in un’intervista. 

Al Bano ha da poco affrontato il lutto dell’adorata madre Jolanda, morta a 96 anni. Al settimanale Gente, in una lettera aperta, il cantante ha dichiarato: “Sei in paradiso, riposati, tieni la mano al tuo uomo. A me restano ricordi e insegnamenti”. Anche Romina Power ha ricordato affettuosamente la suocera sui social, per la quale la cantante ha sempre dichiarato il suo affetto, dicendo che l’ha sempre accolta come una figlia, sin dal primo istante.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - Un dolore immane, enorme, straziante, quello di Al Bano che non sa dove piangere il corpo della figlia Ylenia, mai ritrovato. Le sue ultime dichiarazioni, racchiuse nel suo libro autobiografico, sono l'esempio di come la scomparsa della primogenita non sia mai stata metabolizzata, restando una ferita aperta, lacerante, per cui non si da pace.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!