Iscriviti

Gp Misano: follia Fenati, tenta di toccare, in corsa, il freno di un avversario

Gesto sconsiderato del pilota ascolano. Durante la gara di Moto2, tenta di azionare il freno della moto di Stefano Manzi, mentre sono lanciati a tutta velocità sul rettilineo. Rossi: “un pilota che non siamo riusciti a gestire”

Motociclismo
Pubblicato il 9 settembre 2018, alle ore 20:27

Mi piace
8
0

Si è rischiato grosso durante la gara di Moto2 del Gran Premio di San Marino corso sul circuito Marco Simoncelli di Misano. Romano Fenati, 22enne pilota ascolano, in sella alla Kalex, mentre era impegnato in un duello sportivo con Stefano Manzi (Suter), lo ha affiancato e con la mano sinistra ha cercato di azionare il freno della moto dell’avversario. Manzi, sorpreso da questo gesto, ha rischiato di cadere, ma per fortuna è riuscito a restare in sella alla moto.

In quel momento le due moto sfrecciavano sul rettilineo a circa 250 km/h e questo gesto antisportivo poteva avere effetti dannosi sulla salute di entrambi i piloti. Basiti dal gesto del giovane pilota italiano, i giudici hanno subito esposto la bandiera nera, che ha sancito l’immediato esclusione dalla corsa di Fenati.

Al termine della gara, per il pilota in forza al team Marinelli Snipers, è scattata anche la squalifica per le prossime due gare in Aragona e in Thailandia. Romano Fenati, che per la prima volta corre in Moto2, già protagonista di un gesto deprecabile tre anni fa nel Gran Premio di Argentina, quando colpì con un calcio il pilota finlandese Niklas Ajo durante il warm up, rischia anche provvedimenti disciplinari da parte della propria squadra.

Stefano Manzi ha cercato di spiegare la dinamica dell’episodio, avvenuto dopo che, qualche giro prima, erano già venuti a contatto, finendo entrambi nell’erba. “Non mi aspettavo una reazione di questo tipo, potevo farmi male. Per il momento è meglio che non lo veda”.

Sull’episodio ha detto la sua anche Valentino Rossi che ha dichiarato che in passato si è puntato molto su questo pilota, ma senza riuscire a gestire le sue reazioni. Per Cal Crutchlow, terzo nella gara di Moto GP, il pilota “non dovrebbe più salire su una moto”. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Impressionante e incredibile quello che ha fatto questo ragazzo, che a 250 km/h ha messo a repentaglio, oltre alla sua vita, anche quella dell’avversario. Forse due gare di squalifiche sono una punizione troppo mite, soprattutto per il suo passato. In questo sport basta un minimo errore e qualcuno può farsi veramente male.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!