Iscriviti

Aston Martin AMB 001: da EICMA 2019 la moto ambita da James Bond

All'ultima edizione milanese di EICMA 2019, un'inaspettata protagonista è stata la britannica Aston Martin, che si è "intrufolata" nella kermesse italiana dedicata alle moto con la sua prima due ruote, battezzata Aston Martin AMB 001, in edizione limitata.

Moto
Pubblicato il 9 dicembre 2019, alle ore 00:44

Mi piace
5
0
Aston Martin AMB 001: da EICMA 2019 la moto ambita da James Bond

Dopo Rapid E, la supercar elettrica proposta in ediziona limitata, ad EICMA 2019 la britannica Astin Martin torna a stupire gli appassionati dei motori con la sua prima moto, la AMB 001, realizzata in collaborazione con la connazionale Brough Superior, preventivata in edizione limitata – 100 esemplari – per la parte finale del 2020.

Concepita per la guida su pista, in quanto non omologata per la strada, la Aston Martin AMB 001, pur realizzata negli stabilimenti del partner a Tolosa, rispecchia in toto le scelte stilistiche che tanto sarebbero piaciute a 007, essendo stata disegnata dai progettisti di Gaydon, con la tradizionale cura artigianale del brand, e le medesime innovazione riversate – ai tempi – nell’avveniristica Valkyrie.

La codina appuntita, pur formando un blocco unico con l’anteriore, ove spicca un quadro digitale per la strumentazione, via display a colori, è interrotta dal sedile in pelle: anche nel resto della struttura risultano impiegati materiali di qualità, come l’alluminio, o la fibra di carbonio che, rinforzata da placche in titanio, forma il telaio, messo a custodire il motore.

Quest’ultimo, un 998 cc bilicindrico V-Twin, sprintato da un turbo con geometria variabile mediante un (più facile da montare e manutenere) cambio a 6 rapporti di tipo estraibile, raggiunge 1 cavallo vapore di potenza per ognuno dei 180 kg di peso del mezzo, rasentando la velocità massima di 180 CV, stimolati sulla gomma posteriore dalla frizione antisaltellamento APTC, ma tenuti a bada da un sistema frenante ricavato dal mondo del racing e, nella continua adesione sull’asfalto, da una sospensione anteriore a quadrilatero, di tipo Fior, oltre che da una forcella a doppio braccio oscillante.

Provvista di una trasmissione che ovvia ai problemi di tensionatura tipici della catena, affiancando a quest’ultima un sistema anche a cascata di ingranaggi, la prima moto di Aston Martin, nota come AMB 001, arriverà in commercio, nel quarto trimestre dell’anno venturo, per i summenzionati 100 fortunati acquirenti, al prezzo di 108 mila euro a unità

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Chissà se vedremo mai questa moto in un film di Bond, ma è molto probabile che ciò accada: la AMB 001 sarebbe piaciuta anche allo storico interprete di Q, Geofrey Boothroyd, che pure in tanti anni di supporto a Bond di diavolerie motoristiche ne inventò di ogni sorta. Nel frattempo, per ammirarla su pista, in giri concreti, dovremo attendere quasi un annetto, che farà crescere sicuramente l'hype a riguardo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!