Iscriviti

Vertu Constellation X Ulm: anticipato lo smartphone esclusivo cui si accede via NFT

Avvolta da un alone di mistero, è partita la nuova iniziativa del brand di lusso Vertu, che ha annunciato un costoso token non fungibile, che dà agio ad esigere per il prossimo Febbraio il misterioso, ma iper sicuro, smartphone Vertu Constellation X Ulm.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 giugno 2022, alle ore 18:13

Mi piace
2
0
Vertu Constellation X Ulm: anticipato lo smartphone esclusivo cui si accede via NFT

Ascolta questo articolo

Per celebrare i 22 anni della sua storia, Vertu, brand nato in origine per occuparsi degli smartphone di lusso di Nokia, ha annunciato un’iniziativa in collaborazione con l’exchange di criptovalute Binance che, nel suo insieme, ha prodotto anche un curioso smartphone, il Vertu Constellation X ULM.

Per accedere al device in questione, secondo quanto rende noto Vertu Paris, occorre comprare, per la cifra di 4.920 euro, uno degli NFT VXCP, 1.000 dei quali messi a disposizione sull’exchange di Binance, con gli altri invece posti in vendita sullo store ufficiale di Vertu Paris e sulla piattaforma decentralizzata Galler.io. A questo punto, gli utenti avranno tempo sino al 23 Settembre prossimo per effettuare una scelta alquanto amletica.

Da una parte potranno ricevere, entro, Febbraio, uno degli smartphone Vertu Constellation X Ulm (acquistabili anche a parte, senza NFC, per la “bella” cifra di ben 14.155) che saranno prodotti in edizione limitata a 10.555 pezzi: dall’altra, potranno tenersi l’NFT e far parte del club business 3.0 di Vertu, che dà diritto anche a partecipare ad eventi esclusivi cui aderiscono, tra i pochi eletti, alcuni imprenditori di successo (es. Stephen Joseph Squeri, Elon Musk, etc).

Bando al sodo, le specifiche a oggi comunicate in merito al Vertu Constellation X Ulm prevedono un display da 6.71 pollici con 120 Hz di refresh rate, frontalmente una tacca in alto e un esagono in basso per lo scanner per le impronte digitali, e dietro una tripla fotocamera posteriore capace di realizzare video a 1080p@30-60 fps o in 4K@30fps formata da un sensore principale da 50 (f/1.9), da un ultragrandangolare da 12 (f/2.2), e da un telescopico da 48 megapixel (f/3.5).

A guidare l’auspicabilmente top gamma di Vertu, predisposto per il Dual SIM con 5G, sarà un processore octacore con due core Cortex-X1 da 2.80 GHz affiancati da due core Cortex-A76 da 2.25 GHz e da quattro core Cortex-A5 da 1.80 GHz: la RAM arriverà a 12 GB e sarà di tipo LPDDR5 e, in più, sarà implementata la suite di tool Communitake, che impedirà la geolocalizzazione e cripterà ogni scambio di messaggi e telefonate

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Insomma: ad oggi, quella di Vertu è una scommessa sulla fiducia, visto che dello smartphone, lussuoso e iper sicuro, si sa ancora poco. Ciò nel caso si decida di scambiare l'NFC per il telefono, e non di tenersi il token virtuale che offre l'accesso al club per gli eventi esclusivi: in fondo. nel mondo dell'alta finanza, anche fare networking, e tessere rapporti, potrebbe valere molto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!