Iscriviti

Rimodulazioni Wind: aumento dei prezzi da 1 a 1.50 euro e costo per la ricarica in ritardo

Wind propone delle rimodulazioni alle proprie tariffe e garantisce internet illimitato alla velocità di 128 kbps una volta terminati i giga in 4G della propria promozione.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 13 maggio 2019, alle ore 20:01

Mi piace
3
0
Rimodulazioni Wind: aumento dei prezzi da 1 a 1.50 euro e costo per la ricarica in ritardo

Il 13 maggio 2019, Wind, uno dei più grandi operatori telefonici in Italia, ha pubblicato una nota in cui sono annunciate ufficialmente delle modifiche al contratto. Ci sono anche delle date da rispettare: le nuove tariffe saranno applicate a partire dal 16 giugno di quest’anno. 

Tra le novità, oltre alla rimodulazione, e dunque all’aumento di prezzo delle tariffe, ci sarà l’introduzione di un costo a carico dell’utente qualora la ricarica mensile fosse effettuata in ritardo, o meglio, qualora il credito fosse insufficiente per rinnovare il mese. 

Wind: i nuovi prezzi delle offerte

Per vedere tutte le informazioni necessarie, basta recarsi sul sito Wind Informa, ma si possono riassumere le novità in alcuni punti. Con le offerte ricaricabili, sarà possibile navigare su internet a 128 kbps qualora si consumassero tutti i giga della propria offerta. In base alla tariffa, gli aumenti varieranno tra i 99 centesimi e i 1.49 euro al mese

Tutti i clienti che sono interessati dagli aumenti saranno contattati via sms dall’operatore telefonico. Se non piacessero le nuove condizioni, i clienti potranno scegliere di restare con la stessa offerta, dunque senza internet illimitato, allo stesso prezzo, con l’aggiunta del fatto che – una volta terminati i giga della promozione – si può avere 1 GB di internet da utilizzare entro le 23.59 della stessa giornata al prezzo di 0.99 euro. 

Una volta terminato anche tale Giga, o scaduto, la connessione sarà bloccata fino al successivo rinnovo. Per mantenere la stessa offerta sarà necessario inviare un SMS al 40400 entro il 31 luglio, scrivendo come testo “G1” se la rimodulazione è di 99 centesimi o “G2” se si tratta dell’aumento di 1.49 euro. Le uniche tariffe escluse da questo caos saranno quelle “Disabili e Kids”, che avranno sempre a disposizione internet illimitato senza alcun aumento di costo. Come giustificazione, è stato detto che le rimodulazioni serviranno a garantire un alto tasso di qualità dei propri servizi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Premetto che sono sempre contrario alle rimodulazioni, ma apprezzo che diano la possibilità di scegliere: se ho un'offerta con un certo numero di giga che so di non esaurire mai, allora lascio la stessa offerta ma, in più, ho la possibilità di avere un Giga extra nei casi di emergenza al costo di 1 euro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!