Iscriviti

Realme X2 Pro: ufficiale il top gamma con super ricarica, per l’estasi multimediale

Con un evento tenutosi anche in Europa, a Madrid, Realme ha ufficializzato il suo nuovo top gamma Realme X2 Pro, dotato di una formidabile quadrupla fotocamera posteriore, di uno scanner sotto il display AMOLED, e di una ricarica sorprendente.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 15 ottobre 2019, alle ore 10:25

Mi piace
5
0
Realme X2 Pro: ufficiale il top gamma con super ricarica, per l’estasi multimediale

Anche Realme, sottobrand di Oppo, sempre del gruppo BBK Electronics, ha deciso di sfruttare il giro di boa di Ottobre per sfoderare un suo top gamma in tempo per le festività natalizie e, nello specifico, ciò è avvenuto attraverso la presentazione, in contemporanea in Asia e in Europa (a Madrid), nelle prime ore del mattino, dell’indistruttibile (grazie al Gorilla Glass 5) Realme X2 Pro.

Quest’ultimo (161 × 75.7 × 8.7 mm, per 199 grammi), allestito nelle varianti Lunar White e Neptune Blue (in attesa delle nuance Red Brick e Cement ideate dal designer Naoto Fukasawa per la Master Edition, in uscita con 12 GB di RAM e 256 GB di storage), e animato dalla personalizzazione ColorOS basata su Android Pie 9.0, mostra cornici simmetricamente esigue su 3 dei 4 lati del frontale, con solo una piccola insenatura in alto, il notch a V, nel quale, è situata la selfiecamera Sony (IMX471) da 16 megapixel (f/2.0, video 1080p@30fps, HDR).

Il resto dello spazio spetta interamente al fluido (90 Hz) e luminoso (1.000 nits massimi) display da 6.5 pollici con una risoluzione FullHD+ (402 PPI) estesa (assieme al supporto verso l’HDR10+ e il 100% sulla scala colore DCI-P3) panoramicamente a 20:9 che, essendo un AMOLED, permette anche di integrare uno scanner d’impronte sottostante

Il retro del Realme X2 Pro, assieme al logo aziendale, ed a un Flash LED orientato a sinistra, centralmente allinea verticalmente i sensori della quadrupla postcamera: quest’ultima, capace anche di video a 2160p@30/60fps (stabilizzati elettronicamente via giroscopio) così come di rallenty a 720p@960fps, comprende un modulo da 64 (Samsung GW1, f/1.8, pixel binning, messa a fuoco via rilevamento fasico) + uno telescopico (zoom ibrido 20x) da 13 + uno ultragrandangolare (115°, f/2.2) da 8, ed uno per la profondità da 2 megapixel (f/2.4). 

Nel mezzo, l’hardware in dotazione al Realme X2 Pro non trascura un ottimo array di connettività, col 4G VoLTE a supporto del Dual SIM, il Bluetooth 5.0, il Wi-Fi ac con antenne 2×2 MIMO (ottime quando si impugna il device in orizzontale), un localizzatore GPS (Glonass), ed una Type-C con cui ricaricare più che rapidamente (100% in 35 minuti), a 50W, via SuperVOOC, la maxi batteria da 4.000 mAh.

A implementare l’insieme in questione, per altro comprensivo anche di un audio stereofonico ottimizzato Dolby Atmos, interviene l’ultimo grido della computazione mobile, col processore octacore Snapdragon 855 Plus e la GPU Adreno 640, mentre RAM (LPDDR4X) e storage (UFS 3.0) si combinano nei tre allestimenti, da 4+64 GB (circa 346 euro, o 2.699 yuan), 8+128 GB (371 euro, o 2.899 yuan), e 12+256 GB (422 euro, o 3.299 yuan).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Realme X2 Pro, destinato anche all'Europa, sembra essere un top gamma decisamente completo, con tanta potenza, autonomia, e soddisfazione multimediale: forse, però, visto il refresh rate a 90 Hz, qualcosina in più sulla batteria si sarebbe potuto farlo, benché Realme abbia ottemperato alla questione con una ricarica quasi istantanea.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!