Iscriviti

Oppo R11s ed R11s Plus, smartphone con AMOLED 18:9, AI, e scansione del volto

Oppo, noto produttore telefonico dagli occhi a mandorla, ha presentato 2 nuovi smartphone di fascia medio alta, gli Oppo R11s ed R11s Plus, dotati di display AMOLED a 18:9, intelligenza artificiale, scansione del volto, e molto altro.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 3 novembre 2017, alle ore 10:52

Mi piace
8
0
Oppo R11s ed R11s Plus, smartphone con AMOLED 18:9, AI, e scansione del volto

Nel corso di un evento tenutosi in Cina, il produttore locale Oppo – facendo seguito ai già presentati Oppo F3 Lite ed F5 – ha annunciato 2 smartphone di fascia medio-alta, gli Oppo R11s e R11 Plus, contraddistinti dall’ormai acclamato maxi display con formato a 18:9: scopriamoli insieme.

Oppo R11s ed R11s Plus, ideali continuatori del passato R11 esibito in piena primavera 2017, anticipano le linee stilistiche (“Crescent Bay”) del prossimo ed imminente OnePlus 5T: anche in questo caso, infatti, gran parte dell’attenzione viene tributata al display, che eredita il tanto popolare formato 18:9 con tanto di cornici esili ai lati, lunette estremamente ridotte in verticale (il sensore biometrico è sul retro), ed angoli arrotondati ai 4 estremi.

Sostanzialmente, nel caso degli Oppo R11s ed R11s Plus, si tratta del medesimo smartphone, con qualche differenza. Tra gli elementi divergenti, innanzitutto il display: l’R11 monta un AMOLED da 6.01 pollici, con risoluzione FullHD+ (401 PPI) che prende circa l’85,8% del frontale, mentre l’R11s Plus ne adotta uno da 6.43 pollici (sempre AMOLED FullHD+) il cui rapporto rispetto al frontale arriva sino all’85,95%. 

Un’altra differenza tra gli Oppo R11s ed R11s Plus sta nella dotazione di RAM (4 vs 6 GB) e nell’ammontare della batteria (3205 vs 4000 mAh), sempre dotata di ricarica rapida VOOC (riguadagna 2 ore di conversazione con 5 minuti di connessione all’alimentatore). 

Per il resto, tutto l’hardware è in comune, a cominciare da gran parte del setting computazionale, al cui interno troviamo un processore a 8 core Snapdragon 660 (a 14 nanometri, con 4 core a 2.2 Ghz ed altri 4 a 1.8 GHz), ed una GPU Adreno 512. Lo storage, da 64 GB, è sempre espandibile a 256 GB massimi via microSD.

L’uso in mobilità, invece, prevede – negli Oppo R11s ed R11s Plus – il Dual SIM ibrido, il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 4.2, il 4G/LTE (con VoLTE), un chip NFC, il localizzatore GPS (con GLONASS), ed una porta microUSB Type-C per il trasferimento dati e la ricarica. 

La sezione fotografica degli Oppo R11s ed R11s Plus, animati da Android 7.1.1 Nougat sotto interfaccia ColorOS 3.2, propone, sul retro, una doppia fotocamera da a 16+20 megapixel, capace di scattare foto sempre luminose grazie al focale a f/1.7, ai pixel grandi 2.0 micron, ed al Flash Dual Tone: sul frontale, invece, troviamo una fotocamera da 20 megapixel (a 5 lenti, con focale a f/2.0) che può offrire selfie perfetti, grazie al riconoscimento (feature “Beauty Recognition”) assistito (dall’intelligenza artificiale) di alcuni parametri (sesso, età, colore della pelle) del soggetto inquadrato, ottenuto tramite la scansione di 254 punti del viso. Inoltre, la medesima fotocamera, grazie alla scansione di 128 punti del volto ripreso, è capace di operare una fulminea (0.08 secondi) autenticazione dell soggetto coinvolto

Per la disponibilità, l’Oppo R11s esordirà nel mercato cinese a 389 euro circa a partire dal 10 Novembre, nelle colorazioni Black, Champagne Gold, e Red, mentre si dovrà attendere il 24 Novembre per mettere le mani sulla variante Plus, a 415 euro circa per il modello Red, ed a 480 euro per quelli in livrea Black e Champagne Gold. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Gli Oppo R11s ed R11s Plus non saranno l'OnePlus T5 (le due aziende sono "fortemente" imparentate) ma ne anticipano, a quanto pare, lo stile e, a dir il vero, non sono tanto medio-gamma quanto ci si attenderebbe. Ben costruiti, hanno una scheda tecnica di elevato profilo, a livello di calcolo, autonomia, e comparto multimediale. Vi è persino la scansione del viso e la comparsa di forme d'intelligenza artificiale. Clooney direbbe "What else"?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!