Iscriviti

Nokia X5 (o 5.1 Plus): è realtà il fascinoso entry level della finlandese HDM Global

HDM Global, la start-up finlandese fatta da ex manager e ingegneri Nokia, ha presentato in Cina il nuovo entry level aziendale, il Nokia X5 che, con doppia postcamera, AI, Android stock, e back cover in vetro, arriverà anche in Occidente, come Nokia 5.1 Plus.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 18 luglio 2018, alle ore 19:08

Mi piace
9
0
Nokia X5 (o 5.1 Plus): è realtà il fascinoso entry level della finlandese HDM Global

HDM Global, come si sussurrava già da qualche settimana, ha tenuto un evento in Cina (ove fa produrre a Foxconn), nel corso del quale ha annunciato il nuovo entry level Nokia X5 che, a quanto pare, potrebbe arrivare anche in Occidente (evento parigino?), seppur con la diversa denominazione di Nokia 5.1 Plus e l’adesione – in ottica “global” – al programma Android One (esperienza “pura”, quasi da Pixel, ed aggiornamenti garantiti per almeno un paio d’anni). 

Il Nokia X5, aka 5.1 Plus, ha una scocca (149.51 x 71.98 x 8.096 mm, per 160 grammi) molto curata, con il vetro che riveste sia il frontale, ove i bordi esibiscono la classica curvatura 2.5D diventata di moda grazie a Samsung, che sul retro, ove è posizionato lo scanner circolare per le impronte, ben allineato sulla medesima colonna che ospita il logo aziendale e la fotocamera principale. 

Il display del Nokia X5, grazie al notch ed al formato panoramico a 19:9, raggiunge il body-to-screen dell’84% e, con le sue dimensioni (5.86 pollici), regala ampia soddisfazione visuale (risoluzione HD+ da 720 × 1.520 pixel) agli amanti dell’intrattenimento. Questi ultimi, in vena creativa, potranno avvalersi di una selfiecamera grandangolare (80.4°) da 8 megapixel (f/2.2), abilitata – via intelligenza artificiale – alla modalità ritratto (come sul retro) e all’AI Beauty mentre, sul retro, disporranno d’una doppia fotocamera, da 13 (f/2.0, messa a fuoco con rilevamento di fase, e Flash LED) + 5 megapixel (a chiudere il “semaforo” verticale). In ambito acustico, è confermata l’adozione del jack da 3.5 mm, per l’uso diretto delle cuffie cablate, e la presenza della comoda Radio FM

Il processore del Nokia X5 è fornito dalla Mediatek, in forma dell’octa core (2 GHz) Helio P60, assieme alla scheda grafica Mali-G72 MP3: le varianti mnemoniche tra le quali si potrà scegliere, dal 19 Luglio, sono quelle da 3 GB di RAM + 32 GB di storage (139 euro, o 999 yuan), e da 4 GB di RAM + 64 GB di archiviazione (180 euro, o 1.399 yuan).

Lo spazio fisico locale per dati e app, in ogni caso, potrà esser sempre espanso in un secondo momento, grazie alle schedine microSD (256 GB), pur rinunciando alla seconda delle due SIM supportate. Il Dual SIM non è l’unica forma di connettività di un entry level dalle ampie pretese che, in tale contesto, può contare anche sul Wi-Fi ac a doppia banda, sul Bluetooth 4.2, sul 4G/LTE (su ambedue le SIM, con supporto alle chiamate VoLTE), sul GPS (Glonass), e su una porta microUSB Type-C, sfruttabile anche per ricaricare la batteria di bordo (3.060 mAh). 

Il sistema operativo prescelto per il Nokia X5, concepito per la distribuzione nelle colorazioni bianco, blu, e nero, è Android Oreo 8.1, con l’assicurazione da parte della finlandese HDM Global del pronto passaggio ad Antroid P (quando definitivamente disponibile).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita: i prezzi, almeno quelli previsti per il mercato cinese sono impressionanti (in positivo). Anche optando per la variante più mnemonica, il Nokia X5 resta abbondantemente sotto i 200 euro, una cifra affatto scontata visto il ricorso a doppia postcamera, intelligenza artificiale, Android puro e, soprattutto, anche una back cover in vetro. Certo, a questo punto, si sarebbe anche potuto introdurre la ricarica wireless, ma - presumo - il costo sarebbe lievitato un po' troppo...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!