Iscriviti

Meizu E3: top gamma con 6 GB di RAM, doppia postcamera, display 18:9, ricarica veloce sicura

Meizu ha annunciato il nuovo top gamma Meizu E3 con doppia fotocamera posteriore, display a 18:9, scanner biometrico laterale, sistema di ricarica veloce "sicuro", in un estetica senza notch, ma ancora fermo a Nougat.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 22 marzo 2018, alle ore 11:30

Mi piace
5
0
Meizu E3: top gamma con 6 GB di RAM, doppia postcamera, display 18:9, ricarica veloce sicura

Meizu, uno dei più apprezzati produttori cinesi di telefonia mobile, ha comunicato l’imminente commercializzazione del suo top di gamma Meizu E3, anche in edizione speciale, ma sempre e comunque SENZA notch, per un design che – pur presentando cornici laterali particolarmente contenute – può dirsi più tradizionale ed in linea con i precedenti modelli dell’azienda.

Lo chassis del Meizu E3, previsto nelle tonalità Blu, Champagne Gold, e Obsidian Black, è un unibody in alluminio, con vetro zaffiro a protezione della fotocamera posteriore, lavorazione 2.5D ai lati del display a 18:9, e sensore per le impronte posto di lato, sotto il tasto power on/off. 

Con tali forme pulite, il Meizu E3 ospita un Soc Qualcomm che propone un processore a otto core Snapdragon 636 (clock massimo a 1.8 GHz) ed una scheda grafica Adreno 509: in tandem con 6 GB di RAM (LPDDR4X) e uno storage da 64 o 128 GB espandibile via microSD (a 128 GB), è garantito il supporto al comparto multimediale decisamente impegnativo.

Il display del Meizu E3, infatti, è un pannello LCD IPS da 5.99 pollici con risoluzione FullHD+ (1080 x 2160 pixel), mentre la fotocamera anteriore – per selfie e videochiamate – ha il focale a f/2.0 e la risoluzione pari a 8 megapixel, con ottimizzazione ArcSoft. Sul retro, opera una doppia fotocamera con Flash dual LED dual tone in cui il sensore Sony IMX362 da 12 megapixel (focale a f/1.9, pixel grandi 1.4 micron, messa a fuoco “dual pixel”) opera di concerto con il Sony IMX350 da 20 megapixel (f/2.6, pixel grandi 1 micron, messa a fuoco con rilevamento di fase), fornendo effetti Bokeh, uno zoom 2.5x, girando video a 1080p@30fps, e scattando foto anche nel grezzo formato HDR. Il jack da 3.5 mm è presente, ma non la Radio FM.

Le connettività del Meizu E3, con Dual SIM ibrido, sono di alto livello, constatata la presenza del Wi-Fi ac dual band (hotspot e direct), del Bluetooth 5.0 (LE, A2DP), del 4G/LTE, del GPS (A-GPS, GLONASS, BDS, ma senza Galileo), e di una porta microUSB Type-C con cui ricaricare la batteria 3.360 mAh con ricarica rapida “cold mCharge” a 20W (53% in mezz’ora, e senza troppo calore generato grazie allo spostamento di parte della circuiteria necessaria nel cavo e nell’alimentatore apposito). Peccato per il sistema operativo che, pur supportato e migliorato dall’interfaccia proprietaria “Flyme OS 6.3, è pur sempre Android Nougat 7.1.2. 

Meizu E3 arriverà in commercio il 26 Marzo (spedizioni dal 31 dello stesso mese), con un prezzo di circa 231 euro per la versione con 64 GB di storage, e di 257 euro per quello con 128 GB di spazio disponibile. Più costosa, invece, sarà l’edizione celebrativa (2000 pezzi) “Meizu E3 J-20 Collector’s Edition” dedicata al caccia cinese Chengdu J-20, prezzata a 320 euro in virtù del case il lega di zinco, di una spilla con cui estrarre la SIM, di una cover ad hoc, e di un libretto commemorativo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo dire che ho apprezzato la scelte di Meizu di non seguire la moda del notch, per quanto credo che avrebbe potuto assottigliare un po' di più i lunotti verticali del frontale (niente di esagerato, comunque). La parte computazionale è buona, notevole quella fotografica, buono in supporto energetico: ferma restando anche una buona costruzione tecnica, l'unico neo - forse - consta nella versione di Android ancora ferma a Nougat.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!