Iscriviti

LG G5 Smart Edition, la modularità della LG diviene più "economica"

La coreana LG ha annunciato la prossima commercializzazione della versione "ridotta" del suo ultimo top di gamma modulare, il famoso LG G5 che, in versione "Smart Edition", offre prestazioni simili, e la mitica doppia fotocamera posteriore, a 200 euro in meno.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 12 settembre 2016, alle ore 19:12

Mi piace
1
0
LG G5 Smart Edition, la modularità della LG diviene più "economica"

Ascolta questo articolo

LG, con un comunicato ufficiale, ha annunciato la prossima messa in commercio di un interessante smartphone, l’LG G5 Smart Edition, che rappresenta la versione più economica ma comunque elegante del suo ultimo top di gamma, il modulare LG G5, del quale condivide quasi tutti i moduli LG Friends sinora usciti (ad eccezione del VR 360).

LG G5 Smart Edition, in effetti, è un LG G5 vero e proprio: oltre al design, molto pulito nelle sue linee generali, questo device condivide col predecessore anche la maggior parte delle soluzioni innovative ivi presenti. L’unica differenza, se vogliamo, sta nel fatto che LG ha attuato un downgrade, ovvero un ridimensionamento, per quanto riguarda il processore e la RAM: nulla di cui si possa percepire la differenza nell’uso di tutti i giorni.

A livello di calcolo, al posto dello Snapdragon 820, troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 652 e, in termini di RAM, la dotazione della memoria scende da 4 a 3 GB (LPDDR3): specifiche comunque sufficienti per un ottimo multitasking e per un uso in fluidità del sistema operativo a bordo (con relative app). Lo storage per i dati, le app ed il firmware – invece – resta fissato a 32 GB (eMMC) con la possibilità di guadagnare altri 2 TB di spazio grazie alle schedine microSD.

Il comparto multimediale conferma il suo stato d’avanguardia tecnologica. Il display è un ottimo 5.3 pollici QHD (2560 x 1440 pixel) che, grazie alla tecnologia IPS Quantum, offre ottimi angoli di visuale ed una gamma cromatica molto ampia: prova ne è l’altissimo valore sia nella definizione delle immagini (554 PPI) che nella luminosità delle medesime (850 nits). Sempre restando sulle specifiche di tale display, protetto dalle cadute grazie alla ghiera laterale in metallo lucido, va citato il fatto che – anche in questo caso – si ha a disposizione la feature “always on” per poter accedere all’ora ed alle notifiche quando il device è in stand-by.

Le fotocamere sono le medesime del fratello maggiore. Quella anteriore è da 8 megapixel mentre, sulla back-cover, troviamo una doppia fotocamera dotata di un sensore da 16 megapixel standard, e di uno da 8 megapixel che, grazie al grandangolo, assicura un’ampiezza visuale maggiore di quella dell’occhio umano (ottima per i panorami o le foto di gruppo).

Sempre notevole il set di connettività previsto (Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac, Bluetooth 4.2, USB Type-C, NFC, 4G LTE) e l’autonomia generale affidata sia al sistema operativo Android Marshmallow 6.0, che alla batteria (rimovibile) da 2800 mAh dotata di Quick Charge 3.0: grazie a quest’ultimo, in 25 minuti di carica, si recupera il 50% di autonomia, mentre il 100% arriva in poco più di un’ora (77 minuti).

LG, in calce al comunicato, ha reso noto anche il prezzo e le colorazioni nelle quali sarà cadenzato il suo LG G5 Smart Edition: le varianti Silver, Titan e Gold saranno disponibili a partire dall’Ottobre 2016 al prezzo di listino di 499 euro (il che vuol dire che, online, lo si troverà a molto meno). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero notevole questo smartphone della LG che, a quanto pare, ha voluto puntare ancora sulla modularità del suo progetto iniziale. Secondo gli analisti della hardware house coreana, storica rivale di Samsung, il flop del suo tradizionale top di gamma LG G5 era dovuto al prezzo, troppo alto se paragonato all'esiguità di moduli resi disponibili. Invece, con questo progetto, il tutto diviene accessibile - grosso modo con prestazioni simili - ad un prezzo molto più basso di quello al quale venne commercializzato il fratello pompato (699 euro). Varrà la pena fare quest'investimento considerando a quali prezzi sia sceso, ormai, il vero LG G5 (sotto i 390)?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!