Iscriviti

Kodak Ektra, ecco il cameraphone definitivo dall’aria un po’ vintage

Kodak, realtà storica delle fotografia su rullino e carta fotografica dedicata, entra nel mondo dei cameraphone col suo Kodak Ektra, uno smartphone che, decisamente, vuol farsi passare per una macchina fotografica vintage ma di qualità.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 ottobre 2016, alle ore 20:07

Mi piace
1
0
Kodak Ektra, ecco il cameraphone definitivo dall’aria un po’ vintage

Kodak, il marchio storico della fotografia, è – da tempo – entrato in crisi a seguito dell’avvento dei moderni smartphone. Da un paio di anni, tale azienda sta provando a riciclare il suo know how nel mondo della telefonia, un po’ diversamente da come ha fatto Leica con gli Huawei P9: dopo un esordio un po’ in sordina, con l’IM5, mostrato al CES 2015, questa volta le cose sono state fatte in grande con l‘annuncio del Kodak Ektra, uno smartphone che, decisamente, si crede una macchina fotografica.

Non è un gioco di parole. Kodak Ektra vuol davvero farsi passare per una fotocamera. Il nome, innanzitutto, è tratto da una vecchia macchina fotografica che Kodak presentò nel lontano 1941 e diverse scelte stilistiche rievocano le tradizionali macchine fotografiche a rullino: su un lato vi è un pulsante fisico che controlla la messa a fuoco e l’avvio dell’app fotocamera che, dal canto suo, permette di settare manualmente diversi parametri (esposizione, ISO, bilanciamento del bianco).

Entrati nell’app in questione, poi, un pulsante touch con feedback aptico vibrazionale gestisce il passaggio da una modalità fotografica all’altra: nella fattispecie, sono supportate quelle che più gradimento hanno presso il pubblico (es. panorama, paesaggio, ritratto, paesaggio, notte, macro, bokeh e sport). Sempre in ambito stilistico, a dare un’ulteriore nota vintage al tutto, contribuisce anche la back cover in finta pelle nera da cui emerge un generoso sensore fotografico: la sporgenza sul posteriore basso, oltra a richiamare lo spazio del rullino nelle macchine fotografiche di un tempo, garantisce anche una migliore impugnatura.

Non è solo forma questa Kodak Ektra. Al suo interno batte il tipico cuore di uno smartphone: un processore (MediaTek Helio X20), un banco di RAM (3 GB di RAM), lo spazio per le foto e per i video (32 GB, espandibili a 128 GB via microSD). La batteria è da 3000 mAh (con ricarica rapida PumpExpress) e, assieme ad Android Marshmallow (costantemente aggiornato in tema di sicurezza e, forse, passato a Nougat al momento dell’effettiva commercializzazione), dovrebbe offrire un’autonomia più che rispettabile. 

Ovviamente, la parte da leone – in questo cameraphone – ce l’ha la sezione multimediale: il display è un IPS da 5 pollici con risoluzione FullHD (fa anche da “mirino”) e ottima definizione (441 PPI). Le fotocamere, dal canto loro, sono pompate alla grande: quella anteriore, per i selfie, ha 13 megapixel ed il diaframma a f/2.2 mentre quella posteriore, con sensore Sony IMX230 e 21 megapixel, ha il diaframma a f/2.0, il Flash LED, la messa a fuoco laser (che non perde mai di vista i soggetti in movimento) e quella a rilevamento di fase, lo stabilizzatore ottico, e l’HDR. Le foto scattate, poi, vengono rielaborate tramite Snapseed, il foto editor professionale di Google. 

Kodak Ektra, dotata anche di connettività microUSB Type-C, Wi-Fi, GPS e Bluetooth, sbarcherà in Europa – in occasione delle festività natalizie – ad un prezzo bello alto: ben 499 euro!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco! Poche realtà tecnologiche si sono cimentate in veri e propri cameraphone, visto che - per implementare a dovere la fotocamera posteriore - si finivano per avere sporgenze non da poco: basti ricordare i Samsung Galaxy della serie Zoom ed il Nokia Lumia 1020! Kodak, giustamente, ha riciclato questo difetto facendone un vantaggio in salsa vintage: esteticamente, infatti, tutte le sporgenze, i materiali, ed i pulsanti di questo smartphone...lo fanno sembrare una vecchia macchina fotografica. Un vero e proprio colpo, nostalgico, al cuore! Anche quando si spalancherà il portafoglio: 499 euro di prezzo son mica bazzecole...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!