Iscriviti

Huawei Mate SE, al MWC 2018 arriva un Honor 7X con memorie accresciute

Huawei si prepara per il MWC 2018 nel corso del quale presenterà nuovi tablet e notebook e, a quanto pare, anche un medio gamma che tanto nuovo potrebbe non essere, trattandosi di una sorta di Honor 7X con memorie accresciute: almeno secondo Amazon.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 19 febbraio 2018, alle ore 09:56

Mi piace
8
0
Huawei Mate SE, al MWC 2018 arriva un Honor 7X con memorie accresciute

A meno di una settimana dall’inizio dell’MWC 2018, sono molte le aziende che annunciano delle novità che, poi, esporranno in sede di evento. Anche nel caso della cinese Huawei, il copione è stato rispettato, con l’inclusione – nella pagina d’assistenza della sua divisione USA – del manuale d’uso di un nuovo medio gamma, lo Huawei Mate SE che, a questo punto, dovrebbe venir mostrato assieme ad altri device, tra cui i nuovi portatili Matebook, ed il tablet MediaPad M5. 

Lo Huawei Mate SE, già ipotizzato da Evan Blass (seppur col nome di Honor 8 Pro), e dal collega leaker Roland Quandt (col nome giusto), secondo la scheda tecnica erroneamente pubblicata (e poi rimossa) da Amazon, è una sorta di Honor 7X, sia nell’estetica, che nelle specifiche: in tal senso, all’interno della scocca troviamo un processore a 8 core fatto in casa, il Kirin 659 (2.36 GHz), mentre RAM e storage sono stati accresciuti e portati, rispettivamente, a 4 e 64 GB

Il frontale, dietro un vetro 2.5D leggermente curvo ai bordi, propone una selfiecamera da 8 megapixel e, per l’82,9% dello spazio disponibile, un display FullView da 5,93 pollici, con risoluzione FullHD + (2160 x 1080 pixel) e rapporto di forma a 18:9: sul retro, invece, è posta una doppia fotocamera da 16+2 megapixel, con Flash LED e autofocus superveloce, dotata anche della modalità ritratto e di filtri e stickers per abbellire gli scatti. Sotto, è posizionato lo scanner per le impronte che, oltre a sbloccare il device in 0.2 secondi, può essere usato per scattare le foto. Tra le connettività previste, figura il Dual SIM, però ibrido, in cui il ricorso alla seconda schedina preclude l’espansione dello spazio di archiviazione, sino a 256 GB, via microSD, una porta microUSB, ed il jack da 3.5 mm per le cuffie. 

L’autonomia dovrebbe assicurare diverse ore di uso con il monitor acceso, grazie alla batteria da 3340 mAh: in ogni caso, sono presenti delle funzionalità di ottimizzazione dei consumi che possono regalare qualche ora extra. Per il sistema operativo, si parla di Android Nougat 7.0 ma Oreo, che è in arrivo anche sull’omologo Honor 7X, non dovrebbe tardare. 

Previsto nelle colorazioni grigio ed oro, lo Huawei Mate SE sarà prezzato a 249.99 dollari, corrispondenti – cambio alla mano – a pressappoco 200 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Honor e Huawei condividono la stessa proprietà e diverse scelte tecniche: anzi, non è raro il caso di prodotti di un brand venduti - in un particolare mercato - sotto l'effigie dell'altro. Misteri del marketing cinese che, tuttavia, non sminuiscono la validità di un prodotto che, in ragione della sua memoria adeguata, gestirà al meglio il multitasking, potendo ospitare anche più dati. Peccato per il sistema operativo: farlo uscire già con Oreo sarebbe stato molto meglio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!